3 Commenti

Violenza sessuale su una
bimba di 10 anni. 6 anni
di reclusione all'imputato

Sei anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti di una bambina di 10 anni. Questa la condanna inflitta oggi dal gup ad un 64enne residente a Crema. L’uomo, che è agli arresti domiciliari dal 22 agosto del 2019, è stato processato con il rito abbreviato. Per lui il pm aveva chiesto la condanna a sei anni e otto mesi. L’imputato è stato anche condannato al risarcimento del danno: 15.000 euro alla parte civile, rappresentata dai genitori della piccola vittima attraverso l’avvocato Paolo Sperolini. L’episodio risale al 19 agosto dell’anno scorso. In quell’occasione il 64enne, difeso dagli avvocati Alessandro Donati e Doriano Aiolfi, si era avvicinato alla bambina, figlia di vicini di casa, presentandosi come un amico del padre, affiancandola lungo il tragitto verso casa. Per l’accusa, ne aveva approfittato, allargandole il collo della maglietta per guardale il seno, e palpeggiandola nelle parti intime. L’imputato, sposato, con due figli, ha sempre respinto le accuse. Secondo la difesa, l’uomo voleva solo aiutare la piccola a portare le borse della spesa. “In sede di interrogatorio”, ha poi aggiunto l’avvocato Donati, “la bambina aveva ridimensionato le accuse, dichiarando che l’uomo le aveva solo appoggiato una mano sul gluteo”. La motivazione della sentenza sarà depositata entro 90 giorni. I difensori faranno appello.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Basito

  • A. G.

    Al posto che la pena di morte 6 anni a casa beato e tranquillo. VERGOGNA. GIUDICE COMPRESO

  • KRIZIA..

    Avrei io una pena x questi sporcaccioni!!!!!!!…ma che lo buttino fuori di casa,ma chi lo vuole ??.Io sono x la pena naturale,non chimica,e niente anestesia…