Ultim'ora
5 Commenti

Grande partecipazione al
Migliaro: cerimonia in onore
dei morti nell'incidente aereo

Una cerimonia sentita e molto partecipata, quella che si è svolta nel pomeriggio di domenica al Migliaro, per commemorare le vittime del tragico incidente del Pilatus, costato la vita al paracadutista Alessandro Tovazzi e al pilota  Stefano Grisenti lo scorso 20 settembre. E’ stato don Maurizio a officiare la cerimonia, in cui sono stati ricordati anche i soci e gli amici aviatori che hanno perso la vita in questo difficile 2020 a causa della pandemia di coronavirus e in drammatici incidenti.

“Queste situazioni ci obbligano a fare delle riflessioni” ha detto il sacerdote nella propria omelia. “Non ho trovato il senso a quanto accaduto in questo anno nefasto”. E l’unica certezza “è l’eucarestia che celebriamo”. Il sacerdote ha raccontato di un suo lancio in paracadute, descrivendola come “un’esperienza formidabile”. E che questo sport rappresenta “la voglia di vivere il senso di libertà che il cielo ti offre”. Ricordando Giuliano, Giuseppe Matteo, Aldo, Donatella, Alessandro e Stefano, “nel dolore del ricordo c’è quel silenzio iniziale che è abitato da Dio” ha concluso don Maurizio.

Nel collage di volti pubblicato sulla pagina Facebook dell’Aeroclub, si rivedono le persone legate al sodalizio di via Bergamo, portate via dalla malattia e dalla fatalità: Aldo Carati, istruttore di volo Vds, pilota AG e medico, morto in seguito del Covid19; Giuseppe Pelizzi, pilota AG e traino alianti, anch’egli ucciso dal Covid19; Giuliano Regis, pilota di motoalianti, altra vittima del Covid19; Matteo Antonioli, allievo pilota Vds, che ha perso la vita in un drammatico incidente stradale.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti