Ultim'ora
Commenta

Ampliamento plateatici
concesso sino al 31 marzo 2021
Confesercenti plaude al Comune

(foto Sessa)

La Giunta comunale, su proposta dell’Assessore con delega al Commercio Barbara Manfredini, ha deciso di accogliere la richiesta, pervenuta dai rappresentanti delle associazioni di categoria, di proseguire l’occupazione di suolo pubblico e di arredi dei plateatici temporanei, a carattere straordinario, delle attività di bar e ristoranti sino al 31 marzo 2021. Con i provvedimenti già presi a sostegno delle attività a causa della diffusione del Covid-19, era stata inizialmente prevista la concessione gratuita dei plateatici, anche ampliati sino al 100%, sino al 31 dicembre 2020, in deroga a quanto previsto dal Regolamento Viario e della Qualità Urbana, in cui si vietano di norma le occupazioni di suolo pubblico dal 1 novembre al 31 marzo.

La Giunta ha inoltre deciso di proporre al Consiglio Comunale l’adozione di ulteriori provvedimenti idonei a garantire la gratuità degli ampliamenti concessi per plateatici permanenti e temporanei con la sospensione del COSAP sino al 31 marzo 2021. Unitamente a questo si dovrà procedere a riconoscere un compenso per mancati introiti ai gestori delle aree di sosta a pagamento occupate dalle concessioni.

“Abbiamo ritenuto opportuno proseguire con le agevolazioni ai titolari di esercizi pubblici – dichiara l’Assessore Barbara Manfredini – per consentire loro di poter avere spazi all’aperto per la somministrazione di bevande ed alimenti, anche in considerazione dell’andamento della diffusione del coronavirus, tra l’altro in sintonia con le nuove disposizioni governative”.

La decisione è stata molto apprezzata da Confesercenti: “Apprendiamo con soddisfazione – afferma in una nota l’associazione del terziario attraverso il suo direttore Giorgio Bonoli –  della decisone del Comune di proseguire la concessione gratuita dei plateatici a carattere straordinario delle attività di bar e ristoranti sino al 31 marzo 2021. Una misura che come Confesercenti della Lombardia Orientale avevamo indicato come fondamentale per la tenuta delle attività”.

“La chiusura forzata è stata un duro colpo che molti non sono ancora riusciti ad ammortizzare. La decisione di consentire l’estensione dei plateatici a titolo gratuito nei mesi estivi compensando così la diminuzione delle capienze all’interno dei locali dettato dalle norme anti- contagio è stata sicuramente positiva. Guardando all’ormai imminente inverno era necessario compiere la stessa scelta coraggiosa per rendere economicamente sostenibile alle attività tenere aperto. Ne siamo sempre stati convinti e abbiamo avanzato questa proposta nei diversi confronti con l’amministrazione, come durante le ultime riunioni del Distretto Urbano del Commercio. Apprezziamo dunque lo sforzo che il Comune ha compiuto e siamo certi che le nostre imprese, che dovranno investire nella realizzazione di plateatici e gazebo seguendo precise indicazioni contenute nel Regolamento Viario e della Qualità Urbana, ne trarranno beneficio”.

© Riproduzione riservata
Commenti