Ultim'ora
Commenta

Rientro in classe al 75% fattibile
ma ingressi scaglionati. Fontana
chiederà gradualità al governo

Maggiori dettagli sul Tavolo trasporti svoltosi in Prefettura in mattinata (leggi qui: Scuole dal 7 gennaio, ancora irrisolto il nodo dei trasporti sul cremonese) sono stati forniti dal sindaco Gianluca Galimberti nel pomeriggio in Consiglio Comunale. “L’ipotesi di un ritorno a scuola in presenza per il 75% – ha detto Galimberti – è fattibile a patto di avere entrate scaglionate di almeno un’ora e mezza. Su questo, il referente dell’ufficio scolastico ha detto che c’è l’impegno a valutare questa cosa con i dirigenti scolastici”.

Questa ipotesi si era già scontrata con le difficoltà pratiche delle scuole ad inizio anno scolastico, tant’è che l’idea degli ingressi scaglionati era stata presto scartata.
Sullo stesso tema – ha aggiunto Galimberti – c’è stata anche una call dei sindaci dei capoluoghi con il presidente della regione Attilio Fontana: “Quasi tutte le realtà locali hanno difficoltà logistiche non piccole. Fontana si è impegnato a farsene interprete presso il Governo chiedendo che il rientro a scuola al 75% avvenga con gradualità. Entro lunedì il documento da inviare al Governo verrà verrà fornito ai sindaci per una valutazione. In sintesi: siamo pronti per il 75% ma chiederemo una gradualità maggiore dal 7 gennaio, per le settimane successive. Teniamo inoltre presente che l’indice Rt in questi giorni è in rialzo, la preoccupazione cresce anche in relazione alle scelte di ulteriori restrizioni nel periodo natalizio”. gbiagi

© Riproduzione riservata
Commenti