Lettere
Commenta

Bisogni dei cani in via
Adda, siate più educati

da Matteo Tomasoni

Gentile direttore,

Il cartello nella fotografia è stato esposto in via Adda, nel quartiere Po, a metà marzo.
Un residente esasperato ha voluto in questo modo segnalare un problema.

Molti dei possessori di cani nella zona trovano comodo abbandonare le deiezioni dei loro amici a quattro zampe in mezzo alle piante.

Si tratterebbe solo, una volta raccolti i bisogni dei loro animali, di attraversare la strada e sotto i due porticati della stessa via troverebbero ben cinque cestini da utilizzare.
Non è difficile.

Si tratta di un piccolo gesto di rispetto per le persone che vivono nella strada, per l’igiene ed il decoro della città in cui vivete. Pertanto invito tutti cortesemente a farlo.

Inoltre sull’argomento (segnalato più volte all’amministrazione comunale) cestini, vorrei esporre che soprattutto nei parchi e lungo Po Europa sono stati sostituiti i cestini con altri più capienti.

Essendo più capienti, ne hanno installati meno di quelli esistenti. In alcuni casi si devono percorrere 300/400 metri per trovare un cestino. Chiedo quindi nuovi cestini, come sugli incroci stradali, fermate bus.

E’ inoltre necessario integrare con la posa di nuovi cestini, sulle vie più frequentate come: Dei Navaroli, Della Ceramica, Del Sale, Fulcheria, Serio, Trebbia.

© Riproduzione riservata
Commenti