Cronaca
Commenta

Tre comunità unite e quei
gesti d'amore: ciao Daniele

I piumini dei pioppi che volano fuori dal sagrato e le sciarpe del Foggia sulla bara bianca; i palloncini bianchi con le firme degli amici e una piccola striscia azzurra, come i colori di Casalmaggiore, e i fumogeni rossonero, come la squadra pugliese tifata da Daniele Tanzi, 19enne ucciso a Parma otto giorni fa.

Due anime – Casalmaggiore e la Puglia – per celebrare l’ultimo saluto di un amico che se ne va. E in aggiunta anche Parma, rappresentata anche istituzionalmente. La comunità casalasca – a prescindere da provenienza, età e professione – s’è fermata giovedì mattina per Daniele e per la sua famiglia, con il papà Antonio e la mamma Antonella in primis. Lo strazio di un addio, appena lenito dalle parole del parroco don Claudio Rubagotti, che ha concelebrato assieme ad altri sei sacerdoti, tra i quali don Nicola Premoli, insegnante di Daniele a Santa Chiara.

E’ stato don Claudio a riportare due gesti d’amore da Daniele. “Due ragazzi lo hanno vegliato tutta notte e li ho ritrovati stamattina ancora accanto alla sua bara, mentre stamattina un altro suo amico mi ha chiesto una paletta per poter raccogliere lo sporco sul sagrato, perché il suo amico meritava un ambiente pulito”.

QUI SOTTO L’OMELIA INTEGRALE DI DON RUBAGOTTI

Poi una riflessione profonda sul ruolo dei ragazzi e il modo in cui gli adulti li vedono. “Troppo spesso sentiamo gli adulti dire: “I ragazzi sono così”. E un ragazzo lo capisce, lo percepisce, quando è ben voluto e quando viene considerato ormai “fuori strada”. Un ragazzo la fiducia la sente, e Daniele era un ragazzo molto intelligente”.

Tra i bianchi anche il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni e il presidente del consiglio comunale di Parma Alessandro Tassi Carboni. Il simbolo di due comunità unite nel dolore, che salutano Daniele con la lettera di Maria Pia a nome di tutti gli amici, con un ultimo applauso, i palloncini al cielo ed “E’ per te”, la canzone di Eros Ramazzotti dedicata dalla compagnia di giro al 19enne. Alcuni dei palloncini si incastrano giusto sotto la volta d’ingresso del Duomo: come a dire, Daniele è ancora qui.

QUI SOTTO IL PENSIERO DI TASSI CARBONI E BONGIOVANNI

Giovanni Gardani

 

© Riproduzione riservata
Commenti