Ambiente
Commenta

Alberi, il 16/9 in Commissione. Bona:
"Tagli per far posto a ciclabili? Surreale"

Intervista di Silvia Galli

Si svolgerà il prossimo 16 settembre la Commissione comunale Ambiente per fare chiarezza sul tema che ha agitato la politica per tutto agosto, ossia il taglio programmato delle piante in varie strade cittadine. Potrebbero essere presenti – ma è ancora da decidere, esperti agronomi e un referente di Aem per spiegare le modalità con cui stanno avvenendo gli abbattimenti.

In questa sede l’assessore Rodolfo Bona illustrerà anche il Piano del verde, strumento non obbligatorio ma di cui il Comune si è voluto dotare proprio per implementare e manutenere il verde urbano.

E a replicare oggi è proprio l’assessore, accusato ieri da Marcello Ventura di non dare risposte: “Ho sentito parlare di motivazioni abbastanza surreali alla base dell’abbattimento di alcune piante – afferma in riferimento proprio alle insinuazioni di Ventura – ad esempio realizzazione di ciclabili o lavori ai sottoservizi. Niente di tutto ciò, tutto discende da uno studio serio ed approfondito da parte di uno studio di agronomi sulla salute delle piante, e prevede tre fasi: abbattimento di quelle malate e più rischio; rimozione delle ceppaie e il successivo ripristino delle alberature. La rimozione elle ceppaie proseguirà nelle prossime settimane su indicazione di Aem; si proseguirà poi con l’abbattimento di ulteriori essenze.

“Il piano del verde non era obbligatorio, è una scelta che abbiamo fortemente voluto. A breve avverrà l’assegnazione degli incarichi a ditte specializzate sia per quanto riguarda l’aspetto tecnico che progettuale; il Piano comprende inoltre la revisione di tutti i regolamenti del verde; il monitoraggio continuo di tutte le 26mila essenze arboree della città e poi la progettazione di nuovi spazi verdi”. gb

© Riproduzione riservata
Commenti