Economia
Commenta

Mercato dell'auto, a Cremona
un nuovo crollo in agosto

Vendute in provincia 392 auto, con un calo del 36,1% rispetto ad agosto 2020 e del 41,6% rispetto a luglio

Un nuovo crollo per il mercato dell’auto in provincia di Cremona e in Italia è stato registrato nel mese di agosto. Sul nostro territorio sono state infatti immatricolate 392 autovetture, contro le 613 di agosto 2020 (un mese su cui avevano inciso pesantemente gli incentivi statali): il calo è del 36,1% ed è quindi superiore alla media nazionale del 27,3%. Nello stesso mese del 2019 a Cremona erano state immatricolate 542 auto.

La caduta di agosto è rilevante anche confrontando i dati con i mesi precedenti: 671 le auto vendute nel Cremonese in luglio (-41,6%), 763 in giugno e 709 in maggio.

A livello nazionale, le immatricolazioni sono state 64.689. Da inizio anno sono state vendute 1.060.182 vetture, in crescita del 30,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma in calo del 20% sul 2019. Secondo gli operatori del settore, pesano la fine degli “ecobonus” e la crisi dei microchip. Per quanto riguarda i modelli venduti, Fiat Panda è sempre in testa alla classifica (3.009 unità), seguita, al secondo posto, dalla Fiat 500 (2.444) e quindi dalla Lancia Ypsilon (2.056).

Secondo Gian Primo Quagliano, presidente del Centro studi Promotor, “la ripresa dell’economia italiana non può prendere ulteriore slancio se il settore dell’auto si rivela una palla al piede: è dunque necessario che il Governo e il Parlamento intervengano immediatamente per superare la tempesta di agosto”. g.lo.

© Riproduzione riservata
Commenti