Cronaca
Commenta

Super Green pass, nodo controlli
convocato Comitato sicurezza

Entra in vigore dal 6 dicembre il super green pass, uno dei provvedimenti per frenare il diffondersi del contagio, presi dal consiglio dei ministri di ieri. Stop all’ingresso a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche in zona bianca e gialla se non si è in possesso di green pass rafforzato, ottenuto cioè solo a seguito di vaccinazione o di avvenuta guarigione.

Ma come sarà possibile far rispettare queste norme? Già ora, con il green pass attuale, Carabinieri e Polizia hanno scovato diversi casi di mancato controllo da parte dei gestori di esercizi pubblici, anche in locali in pieno centro storico a Cremona, oltre che nei comuni periferici.

Segnalazioni da parte di avventori sono arrivate anche al comando della Polizia Locale di piazza  Libertà. In particolare sembra che il controllo quotidiano del green pass si sia un po’ allentato rispetto ai primi tempi: quando entra un cliente abituale, di cui si è già verificato una prima volta il possesso del lasciapassare verde, spesso e volentieri il controllo viene omesso. Mentre in altri casi è il cliente stesso che deve sollecitare il personale ad effettuare il controllo.

Proprio per fare il punto sulla situazione ed individuare particolari zone d’ombra, il Prefetto ha indetto per domani 26 novembre una riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza, allargato eccezionalmente anche ai giornalisti affinchè vengano divulgate informazioni chiare sulle nuove restrizioni per chi non è vaccinato. Uno in particolare il settore che porrà più problemi in merito ai controlli, ossia il trasporto pubblico locale e i treni, ai quali si potrà accedere solo in se in possesso del green pass, stavolta quello “base” che si ottiene non solo con la vaccinazione ma anche con il tampone. gbiagi

© Riproduzione riservata
Commenti