Sport
Commenta

La Cremonese segna, vola
in testa e fa sognare

(foto Sessa)

Dalla nebbia di Alessandria il Lecce esce con un punto e tanti rimpianti. Dalla nebbia di Cremona sbuca un Torrazzo mai così dominante nel panorama di serie B. I grigi frenano i salentini, i grigiorossi guardano tutti dall’alto verso il basso. L’1-1 del Moccagatta consegna le chiavi del primato solitario alla Cremonese, che alla 23esima giornata mette in fila tutta la créme della cadetteria.

Nessuno ha vinto quanto gli uomini di Pecchia, nessuno ha segnato quanto Buonaiuto e compagni. 13 vittorie, 38 gol fatti, 7 successi nelle ultime 8 giornate, tre giovani spediti nella nazionale maggiore e gli occhi della concorrenza sgranati ad ogni incrocio.

Basti pensare al tris rifilato prima al Monza poi al Parma, club che hanno riversato risorse in estate e in inverno per conquistare la serie A. Basti pensare all’ultimo inciampo grigiorosso, arrivato nella tana dell’allora capolista Lecce, solo di misura, solo nel finale, solo su autogol e con 9 giocatori out tra emergenza Covid e defezioni varie. Insomma, questa Cremo fa sognare. E il bello è che al risveglio, stamattina, era ancora prima in classifica.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti