Cronaca
Commenta

Rapina CremonaPo: convalidato
arresto, il ladro resta in carcere

E’ finito in manette con l’accusa di rapina impropria l’uomo che sabato pomeriggio al centro commerciale CremonaPo ha aggredito l’addetto alla sicurezza di un negozio di abbigliamento dopo aver rubato alcune magliette. L’addetta alle vendite del negozio, entrata nel camerino per igienizzare il locale come previsto dai protocolli anti-covid, ha trovato abbandonati diversi dispositivi antitaccheggio e ha quindi chiesto spiegazioni al 40enne egiziano, l’ultimo ad essere entrato nello spogliatoio. L’uomo, con alle spalle numerosi precedenti, ha cercato di allontanarsi, dicendo di avere molta fretta, e a quel punto la negoziante ha chiesto aiuto alla guardia giurata che si è messa all’inseguimento del 40enne.

Una volta raggiunto, l’uomo, davanti a molti testimoni, ha dato in escandescenze, ingiuriando e colpendo violentemente e ripetutamente il vigilante per poi riuscire nuovamente a scappare fuggendo all’esterno del centro commerciale. L’addetto alla vigilanza lo ha inseguito, fermandolo nei pressi del CremonaPo. Lì è nata una seconda, violenta colluttazione, terminata grazie all’intervento degli agenti della Squadra Volante.

Oggi, al termine del processo per direttissima, il giudice ha convalidato l’arresto e aggiornato l’udienza al prossimo 6 giugno. Nel frattempo l’egiziano resta in carcere.

© Riproduzione riservata
Commenti