Cronaca
Commenta

Alunni alla festa dell’educazione
alimentare e della pace

Ci saranno anche alunne e alunni cremonesi, insieme a diversi gruppi di bambini lombardi, domani, mercoledì 25 maggio, alla Festa dell’educazione alimentare e della pace organizzata dalla Coldiretti a Roma, con la maxi fattoria in città per aiutare a superare lo stress provocato dalla guerra e dalla pandemia, con il gioco e la vita all’aria aperta a contatto con la natura, con migliaia di bambini da tutta Italia insieme a educatori, docenti e psicologi.

L’appuntamento con il progetto pilota per far conoscere le opportunità in fattoria per i bambini nell’estate 2022 lungo tutto la Penisola è per mercoledì 25 maggio, dalle ore 9, a Villa Celimontana. I piccoli ospiti mungeranno le mucche e cureranno gli animali nella stalla della biodiversità, impareranno a cucinare nella tenda dei cuochi contadini, giocheranno a fare la spesa come i grandi, andranno alla scoperta del mondo delle api, dell’orto sensoriale e della pet therapy con gli asini.

L’iniziativa, promossa dalle donne della Coldiretti, ha ottenuto la Medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e quest’anno assume un significato particolare con la presenza anche dei piccoli alunni ucraini che hanno trovato rifugio in Italia dopo essere scappati dalla guerra. Tutti i bambini presenti sono accompagnati dalla maestre con la liberatoria per le riprese televisive.

Per gli alunni cremonesi il viaggio a Roma, con la visita della città e la partecipazione alla festa dell’educazione alimentare e della pace, rappresenta il “premio speciale” assegnato da Coldiretti Cremona, a chiusura de “Lo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare”, il progetto didattico rivolto alle Scuole primarie e secondarie della Provincia, organizzato da Coldiretti in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale. Con Coldiretti Donne Impresa e Giovani Impresa in prima linea nell’impegno di promuovere sani stili di vita coniugati alla sostenibilità ambientale. E’ stato un progetto da record, con la partecipazione di ben 85 classi e oltre 1600 alunne e alunni, protagonisti dei cinque percorsi.

A conquistare quest’anno l’ambitissimo premio sono stati gli alunni delle classi quinte della Scuola primaria di Sesto ed Uniti, partiti stamattina – con genitori, insegnanti e accompagnatori – diretti verso la capitale. Per loro ha dunque preso avvio una grande avventura, sicuramente memorabile.

Domani ad accogliere gli alunni ci sarà Ettore Prandini Presidente della Coldiretti insieme a Stefano Patuanelli, Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Elena Bonetti, Ministra per le pari opportunità e la famiglia, Nicola Zingaretti, Presidente Regione Lazio e Roberto Gualtieri, Sindaco di Roma. Bambine e bambini cremonesi, che sono accompagnati anche dall’Assessore ai Servizi Scolastici di Sesto ed Uniti, Jurgita Gelumbauskaite, troveranno ad accoglierli anche Maria Paglioli, Responsabile di Coldiretti Donne Impresa Cremona.

L’iniziativa educativa vede la piena adesione istituzionale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Miur, ma anche la partecipazione di Ospedale Bambino Gesù, il Centro di Riabilitazione Equestre del San Raffaele; Lega Pro – Lega Italiana Calcio Professionistico; Fipav – Federazione Italiana Pallavolo; Sip – Società Italiana di Pediatria; Sport e salute; Fondazione Ant; Fondazione “Osservatorio Agromafie”, Rainbow, Rete Clima. La giornata offrirà anche un focus sull’impatto delle emergenze Covid e Ucraina sulla vita delle nuove generazioni con le risposte degli specialisti tra cui il Prof. Lucio Rinaldi Psichiatra Psicoterapeuta, Professore Aggregato di Psichiatria, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

© Riproduzione riservata
Commenti