Economia
Commenta

Lindbergh, rinnovo contrattuale
da 13 milioni di euro

Lindbergh S.p.A. (EGM:LDB), a capo dell’omonimo Gruppo attivo come piattaforma tecnologica proprietaria (T-LINQ) per l’offerta di servizi, prodotti e soluzioni di logistica, comunica di aver siglato un importante rinnovo contrattuale, per complessivi 13 milioni di euro (considerati i volumi attesi), con il gruppo Jungheinrich, società leader nell’erogazione di servizi di vendita, noleggio ed assistenza di carrelli elevatori, sistemi di magazzino e macchine per la movimentazione industriale.

Il nuovo accordo sarà valido per le attività e i servizi da svolgersi sul territorio italiano e decorrerà da gennaio 2023, per una durata di 3 anni fino al 31 dicembre 2025.
Il rinnovo, avente ad oggetto l’erogazione di servizi di logistica “innight in-boot” (ivi incluse le attività di gestione di rifiuti speciali, gestione di magazzino, preparazione ed allestimento degli ordini e trasporti inbound), è di grande rilevanza: in primis, è l’ulteriore conferma che sancisce il consolidamento della partnership – iniziata nel 2008 – con il più importante cliente di Lindbergh per giro d’affari. In secondo luogo, il rinnovo porta con sé le potenzialità per la costruzione e l’offerta di servizi complementari, aprendo così concrete opportunità di cross-selling ed up-selling.

Questo accordo segue la stipula di un nuovo contratto pluriennale che la società ha siglato lo scorso 1° giugno (si veda comunicato stampa) nell’area BU Network Management per complessivi 4,5 milioni di euro con un grande gruppo industriale, già cliente di Lindbergh, e che riguarda l’erogazione di servizi di gestione delle parti di ricambio.

Michele Corradi, CEO di Lindbergh, dichiara: “Quando abbiamo iniziato, nel 2008, ad erogare servizi per Jungheinrich, non immaginavamo che stessimo gettando le basi per una partnership così solida e duratura nel tempo. Collaborare con aziende di questo standing è per noi un motivo di vanto e grande orgoglio. Da un lato viene confermata la bontà della nostra offerta e la fiducia – sancita anche dal recente rinnovo per l’erogazione dei servizi sul territorio francese – che Jungheinrich ripone in noi. Dall’altro, siamo consapevoli delle enormi potenzialità di sviluppo – soprattutto di nuovi servizi – che questa collaborazione potrà portare”.

© Riproduzione riservata
Commenti