Cronaca
Commenta

San Lorenzo, oltre 50 vogatori
in barca fino a Punta Cristo

Dopo la vogata in occasione del solstizio d’estate il 21 giugno, i vogatori delle Società Canottieri di Cremona hanno organizzato un altro evento per la notte stellata di San Lorenzo.

Ieri sera oltre cinquanta persone a bordo di venete e iole hanno remato fino allo spiaggione di Punta Cristo, per una cena in riva al Po. Due passi sulla sabbia al crepuscolo in attesa delle Perseidi con lo sguardo su paesaggi sempre uguali eppure ogni giorno diversi, hanno ricordato quanto il Grande Fiume sia stretto nella morsa della siccità. Un patrimonio da preservare e valorizzare come ha evidenziato Filippo Moglia, Delegato Provinciale della Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso.

Fra i partecipanti anche diversi giovani che stanno imparando la tecnica remiera: qualcuno ha portato la barca da solo sperimentando la voga alla valesana, altri hanno composto l’equipaggio della veneta ‘Caronte’. Un modo per tramandare le tradizioni fluviali, come conferma Armando Catullo memoria storica del Po. Nel corso della serata è stato inoltre ricordato Giovanni Gatti, scomparso pochi giorni fa, che condivideva la passione per il Grande Fiume. Un minuto di silenzio e poi l’applauso commosso al chiaro di luna.

Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti