Cronaca
Commenta

Sicurezza per Ferragosto,
controllate oltre 200 persone

Ferragosto di controlli per i Carabinieri di Cremona, nell’ambito di un servizio straordinario che ha interessato tutta la Provincia e che ha visto impegnati 40 Carabinieri del Comando Provinciale unitamente a personale del Nucleo Ispettorato Lavoro, e che ha coinvolto oltre 200 persone.

A Cremona il servizio si è concentrato, in particolare, sul controllo delle principali arterie stradali per favorire un più sicuro rientro dalle gite fuori porta e delle vie del centro al fine di contrastare eventuali fenomeni di vandalismo, schiamazzi e disturbo alla quiete pubblica.

Cento sono state le persone controllate, 60 i mezzi e 5 i locali pubblici, di cui uno in centro città, sanzionato dai militari del NIL per aver occupato un lavoratore in nero e per aver utilizzato un sistema di videosorveglianza in assenza di autorizzazione. Complessivamente sono state elevate 5 contravvenzioni al codice della strada, mentre un giovane è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti

I militari hanno denunciato inoltre un giovane straniero per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale . L’uomo è stato controllato nei pressi della Piazza Garibaldi di Pescarolo ed Uniti, è stato sorpreso in evidente stato di ubriachezza ed intento ad urlare creando disturbo alla quiete pubblica. L’uomo si è opposto ai militari rifiutandosi di mostrare i documenti d’identità, offendendoli e urlando e minacciando di colpirli con una bottiglia di vetro.

Sempre nel corso dei controlli è stato rintracciato ed arrestato in esecuzione di un’ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari uno dei tre giovani che era già stato denunciato per la rapina avvenuta il 28 luglio scorso in via Palestro. Infine è stato arrestato in flagranza di reato per furto aggravato un trentenne residente a Cremona in seguito a un furto allIper di Gadesco, dove l’uomo, rimuovendo le placche antitaccheggio, si era allontanato con 6 paia di cuffie auricolari, per un valore di euro 350. Processato per direttissima, è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla p.g.

Nel cremasco i militari invece hanno concentrato le loro forze nei comuni di Pandino, Crema, Rivolta controllando 80 persone, 41 mezzi ed elevando 2 contravvenzioni al codice della strada. Nel corso del servizio è stata intercettata un’autovettura con a bordo un soggetto che, non fermatosi all’alt, dopo poche centinaia di metri ha abbandonato il mezzo, fuggendo a piedi nei campi circostanti.

All’interno dell’autovettura sono state rinvenute 5 taniche da 25 litri contenenti gasolio risultato provento di furto – poi restituite all’avente diritto – mentre un altro di furto di gasolio ai danni di un tir in zona industriale è stato sventato recuperando anche in questo caso le taniche già piene abbandonate dai ladri disturbati dal passaggio delle auto dell’Arma.

Nel casalasco i militari hanno controllato 42 persone e 33 mezzi e di elevare 2 contravvenzioni al codice della strada.

© Riproduzione riservata
Commenti