Cultura
Commenta

"Velature di luce", a Castelvetro
acquerelli di Isa Scaccabarozzi

E’ interamente dedicata all’acquerello la nuova mostra personale allestita, fino al 14 dicembre, al Centro Arte Perini nell’ambito della rassegna “Arte e Design”. Negli spazi di Località Ponte 7 si possono, infatti, ammirare i dipinti, esclusivamente eseguiti con l’antica tecnica dei colori ad acqua, di Isa Scaccabarozzi. L’esposizione, intitolata “Velature di luce”, si compone di una ricca serie di opere appartenenti ai principali cicli pittorici dell’artista. La mostra è visitabile gratuitamente da lunedì a sabato dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 19.30, giovedì solo al pomeriggio.

“Amo disegnare e dipingere – dice – e l’ho sempre fatto. Il mio percorso di studi e di lavoro sono stati dedicati all’espressione artistica. Ora, dopo aver sperimentato tecniche di diversi generi, mi dedico all’acquerello. Eseguo visioni che mi hanno emozionato e i colori che esplodono dai miei acquerelli sono il fine che ricerco. Uso impasti di tinte a volte molto densi e quindi inusuali per l’acquerello, ma quello che voglio realizzare richiede una certa intensità. Il colore è dentro di me e col colore esprimo le mie sensazioni ed i miei sentimenti”.

Nata in Brianza, Isa Scaccabarozzi vive a Milano dove ha il suo studio. Abilitata all’insegnamento di Disegno e Storia dell’Arte, è stata docente nelle scuole statali. Fa parte dell’Associazione Italiana Acquerellisti, sodalizio in seno al quale ha partecipato a importanti rassegne nazionali e internazionali. Recentemente ha esposto, con successo, a Milano, presso la Biblioteca Accursio.

“Gli acquerelli di Scaccabarozzi – spiega il curatore, Simone Fappanni – sono particolari e mai banali, le cromie sono interessanti e vivaci. Spaziando agilmente da figure a paesaggi, sino a composizioni d’occasione, la pittrice propone emozionanti opere nella quale emerge una cifra stilistica cristallina, nella quale perdersi. Ogni opera di Isa si configura infatti come il risultato di una paziente ricerca espressiva nella quale, pennellata dopo pennellata il soggetto emerge dalla carta come una sorta di “visione” immaginifica”.

© Riproduzione riservata
Commenti