Cronaca
Commenta

Covid: curva contagi in discesa,
ma c'è l'incognita Kraken

Continuano ad arretrare i contagi da Covid 19 in provincia di Cremona, almeno quelli ufficiali, certificati dai tamponi, e nonostante si allunghi lo spettro della variante Xbb.1.5, meglio nota come sotto-variante Kraken, attualmente responsabile in alcune aree degli Stati Uniti dell’80% dei contagi. I dati della sua diffusione in Italia si avranno nei prossimi giorni.
Intanto l’Ats Valpadana ha aggiornato il suo report settimanale che fotografa la situazione in provincia di Cremona.
Nella settimana tra il 6 e il 12 gennaio ci sono stati 375 nuovi casi, con un’incidenza pari a 105,6 (l’incidenza consiste nel numero di casi diviso 100mila abitanti), sempre su base settimanale. La curva del grafico mostra chiaramente la discesa dell’incidenza rispetto a gennaio dell’anno scorso.


Se rapportato alla vicina provincia di Mantova, la differenza è notevole, con 547 nuovi casi e un’incidenza di 134,42. Le tre province del sud Lombardia, Cremona, Mantova e Lodi mostrano però le incidenze più alte tra tutte le province lombarde, contraddistinte da valori al di sotto di 100 casi ogni 100mila abitanti. Da questo punto di vista la provincia di Bergamo è la migliore (73,82), seguita da Varese, Como, Milano, Lecco.
Cremona registra inoltre un indice di positività più alto rispetto alla vicina Mantova: il 7,03% dei tamponi effettuati, contro il 5,57% (dato 13 gennaio).
Venendo ai ricoveri, in provincia di Cremona risultano 35 persone in ospedale al 12 gennaio, uno in terapia intensiva.

© Riproduzione riservata
Commenti