I commenti sono chiusi

Scontro politico, 39enne all'ospedale CasaPound: "E' stata un'imboscata" Centro sociale Dordoni: "Sono loro gli aggressori"

aggress-evi

AGGIORNAMENTO – Un vero e proprio scontro politico, quello andato in scena la scorsa notte alle 2,30 in pieno centro, nella zona di corso Campi-corso Garibaldi, tra militanti dei centri sociali ed esponenti di CasaPound Cremona. La peggio l’ha avuta un 39enne, le cui condizioni all’inizio sembravano piuttosto serie. L’uomo è stato soccorso dai medici del 118 e trasportato in ospedale per essere sottoposto alle prime cure. Con il passare delle ore il suo stato di salute è migliorato. Sulla vicenda la polizia mantiene il più stretto riserbo, le indagini sono in corso per accertare i fatti e le responsabilità, ma intanto in redazione è arrivato un comunicato a firma CasaPound che parla di una vera e propria “imboscata”. “La violenza è stata particolarmente vigliacca”, scrive il responsabile cittadino di CasaPound Gian Galli. “Un nostro militante è stato aggredito da una decina di antagonisti mentre tornava a casa, dopo la conferenza storica con l’autore del libro ‘Onore ai Marò’ e ultimo reduce della X Mas, Tancredi Premaschi”. “Gli altri militanti – si legge nella nota – sono stati aggrediti in un secondo momento, quando si sono mossi per soccorrere il primo: davanti al locale ‘Chocolate’, sotto la galleria XXV aprile, sono stati raggiunti da un gruppo di una ventina di persone, armate di spranghe e bottiglie”. “Due dei ragazzi aggrediti – ha spiegato Galli – sono stati dimessi, mentre il terzo è ancora ricoverato. Questo è l’epilogo del clima di tensione creato dai centri sociali già durante la settimana, quando il relatore della conferenza, classe 1925, è stato più volte minacciato di morte per telefono”. “Il tutto, naturalmente – conclude l’esponente di Cpi – nella totale indifferenza delle istituzioni”.

L’INTERVENTO DEL CENTRO SOCIALE DORDONI:
“AGGRESSIONE MESSA IN ATTO DA ESPONENTI DI CASAPOUND”

Anche il centro sociale Dordoni interviene pubblicamente sulla vicenda. La nota, con la quale viene inoltre criticata pesantemente la presenza di CasaPound in città, è stata pubblicata sul profilo Facebook. Si legge, tra le altre cose: “Un gruppo di fascistelli di CasaPound ha messo in atto un’aggressione in piena regola con lame e cinghie ad un noto locale pubblico del centro cittadino, notoriamente frequentato da ragazzi vicini alla sinistra radicale”. “L’aggressione, preceduta da una serie di provocazioni, è stata ripetuta più volte nella notte – aggiunge il Dordoni – ed è stata prontamente respinta al mittente dai compagni in ritorno dalla splendida giornata milanese in ricordo di Dax”.

L’ANPI: “NO ALLA VIOLENZA E ALL’ESTREMA DESTRA IN CITTA'”

Sulla questione ha deciso di intervenire la presidenza provinciale dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia. Ecco la nota ufficiale diramata dall’Anpi cremonese.
“In merito ai fatti avvenuti in città nella notte fra il 16 e il 17 u.s., che hanno visto coinvolti esponenti di Casa Pound ed elementi contrapposti – si legge – l’Anpi, nel deplorare l’uso della violenza, di qualunque matrice, ritiene profondamente sbagliato l’aver consentito l’insediarsi di presidi di formazioni di estrema destra in città”.
“Chiede pertanto alle autorità preposte all’ordine pubblico – prosegue – di rivedere le proprie decisioni in merito. Consentire e tollerare la presenza e le sedi di gruppi eversivi di estrema destra a Cremona, oltre che contravvenire alla XII disposizione transitoria della Costituzione e alla legge Mancino, ha la preoccupante conseguenza di inoculare un germe pericoloso nelle menti dei più giovani come già viene rilevato in alcune scuole cittadine. La nostra democrazia ripudia il razzismo, l’omofobia e la violenza: ci aspettiamo che anche le autorità si facciano carico di questo impegno con fatti e decisioni concrete”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • erika

    che “ardire” dichiarare il falso pubblicamente…

  • Mia

    Le telecamere diranno quello che e accaduto.
    Casa Pound Cremona oltre che vigliacchi siete pure bugiardi.
    Ma questo e nella vostra natura e lo sappiamo.

  • Mario

    Aspettiamo il comunicato in cui Kavarna e Dordoni si professano estranei all’ accaduto

  • sandra

    Antagonisti: bestie! E ci risiamo!

  • io

    tutti gli avventori del locale potranno comfermare che è avvenuto esattamente il contario di quello che hanno scritto casa pound.

    • Bomber

      Purtroppo io ero gia al Loft, Fra

  • enrico

    Sandra: bestia. Ci risiamo.

  • Andrea

    Praticamente: i militanti di CasaClown hanno attaccato per primi, le hanno prese di brutto e poi si mettono a frignare. Che omaccioni tutti d’un pezzo!! ahahaha P A T E T I C I !

    • Mattia

      Ma i comunisti non sono per il proletariato…a no quando c e da guadagnare la politica non conta….ahahhaahah

  • ed avvisare prima??almeno ci animavamo il sabato sera!mah

  • Elena

    …Nel deplorare l’usa della violenza di qualunque matrice. Ah ah ah ahahahahahhAhahahha Patetici e buffoni come i vostri degni nipoti dei centri sociali

    • Stefano

      Scritto da un militante di Forza Nuova di sesso maschile che si firma a nome “Elena” fa capire subito da che parte siano i patetici casi umani.

  • Attila

    Le minacce su internet, ma basta!!!!!!!!!!!

    Se è l’Andrea che penso io ad essere minacciato su internet, se succede qualcosa mi sa che viene già mezza Cremona e non solo…

    • Attila

      Intendevo “giù” al posto di “già”, nel senso che toccarlo sarebbe rischioso per chi lo farebbe

      • Michele

        Facesse…
        Comunque concordo con te.

        Certo che la situazione è molto rischiosa per tutti

  • bioloso

    Perchè avete cancellato il mio commento?
    Cremonaoggi complice del fascismo e della violenza!
    O vi mettete a dire la verità o sarete presi per quello che siete!

    • CREMONAOGGI – AMMINISTRATORE

      Come scritto nelle istruzioni dello spazio riservato ai commenti, esortiamo ad un comportamento responsabile: gli interventi offensivi, volgari o illeciti vengono rimossi. Cremonaoggi non effettua controlli preventivi sui commenti, pertanto gli utenti che individuino qualsiasi contenuto offensivo, volgare o illecito sono invitati a segnalarlo a redazione@cremonaoggi.it

  • Michele

    Comunque con le minacce ci sarebbe da bloccare i commenti.
    Chiedo alla redazione se è possibile farlo

  • CREMONAOGGI – AMMINISTRATORE

    A causa del flusso continuo di interventi offensivi, volgari o illeciti, i commenti a questo articolo sono stati chiusi.