Commenta

Caos in Regione sulla Cremona-Mantova, Fava: 'Non si farà'

fava-del-tenno

Caos in Regione sull’autostrada Cremona-Mantova. In commissione agricoltura l’assessore regionale all’Agricoltura Giovanni Fava ha ribadito la propria contrarietà all’autostrada, caldamente sponsorizzata dall’assessore ai Trasporti Del Tenno (leggi l’articolo) che ha ufficializzato il suo ‘sì’ all’opera rispondendo a un’interrogazione dei 5 Stelle. Una vera e propria spaccatura, dunque, nella Giunta di Palazzo Lombardia sull’opera che dovrebbe collegare la città del Torrazzo a quella dei Gonzaga. “La Cremona-Mantova – ha detto Fava – non si farà. Sono soldi buttati via. Il mio è un ‘no’ senza se e senza ma. Ribadisco la mia posizione storica, non ho cambiato idea adesso che sono diventato assessore all’Agricoltura”.
“L’ultimo bollettino dell’Aiscat riporta un calo di utenti delle autostrade del 7.2% in un solo anno – ha proseguito l’assessore all’Agricoltura – E noi vorremmo lanciarci in un’avventura di questo tipo devastando il territorio agricolo?”.
“Sull’opera – ha proseguito Fava – non esiste nemmeno un piano finanziario definito. Sono più gli scuri dei chiari, insomma. Così com’è concepita, la Cr-Mn è dannosa per l’agricoltura lombarda. Per non parlare delle opere compensative, che peggiorano la situazione dal punto di vista dell’impatto ambientale. Soprattutto per quanto riguarda il percorso nella sua parte mantovana”.
“Mantengono la mia opinione – ha ribadito Fava – e quando ci sarà la conferenza dei servizi definitiva porterò tutta la documentazione che dimostra quanto questa infrastruttura sia sconveniente. Dall’altra parte dubito vi sarà una documentazione sulla convenienza dell’opera, quando questa non c’è”.
La posizione di Gianni Fava, dunque, è in netto contrasto con quella dell’assessore regionale alle infrastrutture Maurizio Del Tenno: “La mia non è una guerra a Del Tenno, lui fa il suo lavoro, io tutelo gli agricoltori. Fino a quando sul piatto della bilancia, a fronte di un danno certo, non vengono portati benefici evidenti, il mio no resta”.

MALVEZZI: ‘LE ISTITUZIONI NON SIANO OSTACOLO’

“L’autostrada Cremona-Mantova è strategica per il territorio regionale”. Ha ribadito Carlo Malvezzi, consigliere regionale Pdl, dopo la posizione di contrarietà all’infrastruttura espressa dall’assessore all’Agricoltura Gianni Fava.

“Prendo atto del parere personale dell’assessore e come tale lo rispetto. Tuttavia – spiega Malvezzi – nel merito rilevo che l’autostrada Cremona-Mantova è ricompresa all’interno della programmazione regionale confermata proprio ieri in Consiglio con l’approvazione del Programma regionale di sviluppo e dell’allegato PTR (Piano Territoriale Regionale). I protagonisti pubblici e privati e le associazioni di categoria del territorio cremonese su cui sorgerà l’infrastruttura hanno maturato da tempo la convinzione dell’utilità di quest’opera, supportata per altro da studi, analisi e valutazioni che hanno accompagnato le varie fasi di stesura del progetto”.

Per quanto riguarda l’obiettivo generale riguardante la riduzione del consumo di suolo agricolo, sollevato dal territorio mantovano, Malvezzi sostiene che possa essere certamente perseguito e raggiunto “attraverso una più puntuale programmazione delle scelte urbanistiche, obiettivo che già diverse amministrazioni attente a questa tematica hanno attuato approvando Piani di Governo del Territorio che portano ad una contrazione di suoli edificabili”.

“Le istituzioni di qualsiasi livello – conclude Malvezzi – non siano di ostacolo alla realizzazione di quelle infrastrutture che anche la nostra regione attende da tempo, perché non possiamo mettere in discussione scelte maturate in anni di lavoro e che hanno già comportato significativi investimenti pubblici ”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti