Commenta

Weekend del tortello a Crema: la ricetta tra gastronomia e cultura

crema

Se il tempo rimane incerto, l’Associazione Strada del Gusto Cremonese ha varato un programma ben definito: ospitalità, intrattenimento e folclore, contro ogni clima avverso, soddisfacendo così le esigenze dei tanti turisti presenti nelle nostre città d’arte. L’Associazione, infatti, aderendo alla misura 313 “Incentivazione delle attività turistiche”, all’interno di una progettualità comunitaria, ha calendarizzato, in occasione della tortellata cremasca, una serie di iniziative turistiche e culturali, per rendere maggiormente attrattivo il grande appuntamento della città del tortello.

I turisti potranno degustare le specialità cremasche e fruire della bellezza monumentale della città, con tutte le attrattive culturali e naturalistiche che sa offrire. Saranno, pertanto, offerti pacchetti turistici (promossi dall’Agenzia Viaggi Nobile) che prevedono una permanenza sul territorio per due giorni (una notte in albergo) con visita alla città ed al territorio (toccando Pandino, Soncino, Palazzo Pignano, etc.) al costo di 100,00 € a persona, oltre a visite organizzate ai vari luoghi artistici, di culto ed ambientali. La ricettività e l’ospitalità viene proposta esclusivamente dagli associati della Strada del Gusto della zona cremasca. Inoltre, è prevista la possibilità di un aperitivo in piazza a Crema.

La novità inserita nel programma della “tortellata cremasca” sono i percorsi guidati, grazie al supporto tecnico della Associazione Guide Turistiche “Il Ghirlo”, che permetterà gratuitamente a cittadini e turisti, di scoprire Crema attraverso specifici tours, che vogliono mettere in luce lo sviluppo della città nel corso dei secoli, iniziando dal periodo “veneziano” per arrivare al tardo Ottocento.

Si toccheranno quindi i segni di tale glorioso passato, dalle mura Cremasche alla Chiesa Santa Maddalena e Santo Spirito al Mercato Austroungarico e tanto altro. Le visite sono programmate alle ore 18.00 ed alle ore 21.30 (tour by night) con partenza sempre dall’Ufficio I.A.T. in piazza Duomo 22 a Crema, tutti i giorni, da sabato 13 agosto sino a lunedì 15 agosto.

Accanto a tali attività sono previsti tour guidati gastronomici durante l’orario dell’aperitivo e anche nel corso della tortellata, con visite guidate e degustazioni degli altri “tipici” del territorio associati alla Strada del Gusto.

Dettaglio dei Percorsi guidati alla città di Crema in occasione della Tortellata

Sabato 13 agosto – ore 21,30
Crema: una città veneziana in terra lombarda
Le origini della città e il periodo veneziano sono al centro di questo itinerario.
Percorso: piazza Duomo, Torrazzo, palazzo Comunale (incluso Famedio), Torre Guelfa, portici.
Ritrovo davanti all’ufficio Iat-ProLoco, piazza Duomo n. 22

Domenica 14 agosto – ore 18
Le mura di Crema e la loro storia
Attraverso l’osservazione di quanto è sopravvissuto sino a noi degli antichi percorsi murari, sarà possibile ricostruire le fasi evolutive della città di Crema e del suo sistema difensivo, dalla fondazione, all’assedio di Federico Barbarossa con la conseguente ricostruzione, fino alle mura venete di cui saranno analizzate le fasi costruttive, la struttura e le vicende legate alla loro dismissione.
Ritrovo davanti all’ufficio Iat-ProLoco, piazza Duomo n. 22
A seguire possibilità di aperitivo in piazza Duomo o cena in piazza Moro alla “Tortellata” oppure in locale tipico con degustazione anche del Salva Cremasco.

Domenica 14 agosto – ore 21,30
Crema: lo splendore barocco
Percorso guidato nel centro storico alla scoperta della storia e degli antichi monumenti barocchi della città.
Ritrovo davanti all’ufficio Iat-ProLoco, piazza Duomo n. 22

Lunedì 15 agosto – ore 18
I segni del Rinascimento a Crema
Ritrovo davanti all’ufficio Iat-ProLoco, piazza Duomo n. 22
A seguire possibilità di aperitivo in piazza Duomo o cena in piazza Moro alla “Tortellata” oppure in locale tipico con degustazione anche del Salva Cremasco.

Lunedì 15 agosto – ore 21,30
Il rinnovamento architettonico della città di Crema fra Settecento e Ottocento
L’itinerario si snoda seguendo il seguente percorso: piazza Duomo, il Mercato Austroungarico, piazza Premoli, via XX Settembre, chiesa della Santissima Trinità, Porta Ombriano, presentando l’evoluzione urbanistica ed architettonica che ha investito Crema tra la fine del Barocco e l’imporsi del Neoclassicismo.
Ritrovo davanti all’ufficio Iat-ProLoco, piazza Duomo n. 22

Tutti i percorsi guidati sono a cura della Associazione guide turistiche “Il Ghirlo” e sono a partecipazione libera e gratuita. Sono esclusi i costi degli aperitivi e delle cene (facoltativi) che saranno invece a carico dei singoli partecipanti.

Per informazioni e prenotazioni
Associazione guide turistiche “Il Ghirlo” cell. 333 7376750

© Riproduzione riservata
Commenti