Commenta

Commissione Ambiente, il Pdl sceglie Everet ma non all’unanimità

everet2

Via libera dal Pdl su Giorgio Everet alla presidenza della commissione comunale Ambiente. Sull’indicazione, tuttavia, non c’è l’unanimità del gruppo e il malcontento tra i consiglieri del primo patito di maggioranza resta palpabile. Il gruppo del Pdl si è riunito martedì sera. All’ordine del giorno, oltre alla presidenza della commissione Ambiente, anche i temi del welfare, con particolare riferimento all’ipotesi di passaggio di Cremona Solidale da azienda speciale a fondazione onlus. Sull’argomento il Pdl si è limitato ad una panoramica generale, senza approdare ad una decisione concreta.

Sulla commissione Ambiente, invece, preso atto delle dimissioni di Sergio Padovani e della sfilza di no incassati nei giorni scorsi (l’incarico è stato offerto a Domenico Maschi e ad Andrea Vacchelli, ma erano stati presi in considerazione anche Leonardo Siri e Roberto Panvini), il gruppo non ha potuto far altro che tornare all’ipotesi iniziale, ossia Everet. Sul suo nome, si ricorderà, nelle scorse settimane si sono appuntate le perplessità dell’assessore all’Ambiente, Francesco Bordi, così come dei consiglieri ex An. Evidentemente, le perplessità permangono, tanto che martedì sera Everet ha ottenuto il via libera a maggioranza e non all’unanimità. Tocca ora alla commissione, nel suo complesso, approvare ai voti la nomina del nuovo presidente nel corso della seduta convocata per venerdì pomeriggio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti