Commenta

Cremona è la nona città in Italia per superamenti delle Pm10 In un anno, 67 giorni in più

legambiente

Qualità dell’aria. Arrivano i dati aggiornati di Legambiente. Cremona è nella top ten della graduatoria di tutte le province italiane, al nono posto per superamento del limite medio giornaliero di protezione della salute umana (50 microgrammi al metro cubo). 109 i superamenti dei limiti registrati in città nell’anno 2011. Facendo un confronto con il 2010, la situazione cremonese è peggiorata in modo drammatico. Da un anno all’altro i cremonesi hanno avuto oltre due mesi in più di aria irrespirabile, precisamente 67 giorni. E’ il dato più alto di tutti i capoluoghi di provincia studiati nel dossier 2012 di Legambiente dal titolo “Mal’aria”.
Un risultato sicuramente in negativo che, in generale, vede fuorilegge il 67% dei  capoluoghi monitorati, 55 su 82. Torino, Milano e Verona sono le prime tre città in classifica, rispettivamente con 159, 131 e 130 superamenti. Ancora una volta il nord Italia, in particolare l’area della Pianura Padana, si conferma come la zona più critica: tutti i capoluoghi lombardi hanno superato il “bonus” dei 35 giorni, in Piemonte si salva solo Verbania, in Veneto solo Belluno rispetta la legge, salve anche Cesena in Emilia Romagna e Gorizia in Friuli Venezia Giulia.

Leggi il dossier di Legambiente.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti