Commenta

Il Cai nelle scuole cittadine Via alla convenzione con le Politiche Educative

cai

Una stretta di mano ha suggellato l’intesa raggiunta tra l’Assessorato alle Politiche Educative e Giovanili del Comune di Cremona ed il CAI (Club Alpino Italiano), sezione di Cremona. Questa mattina, nella Sala Azzurra di Palazzo Comunale, l’assessore alle Politiche Educative, Giovanili e della Famiglia Jane Alquati e Clara Generali, presidente della sezione cremonese del CAI, hanno infatti condiviso i contenuti della convenzione che sancisce la collaborazione tra il Comune e la prestigiosa associazione. Erano presenti Giampiero Pensa ed Emanuela Tofani, rispettivamente vice presidente e consigliera del CAI di Cremona.

“La convenzione – dichiara al riguardo l’assessore Alquati – sancisce il riconoscimento dell’attività svolta dal CAI soprattutto in ambito scolastico e giovanile. Grazie al documento che è stato condiviso si stabilisce uno stretto rapporto che porterà a realizzare iniziative comuni rivolte ai bambini e ai giovani che frequentano le scuole della città e le attività estive, promuovendo percorsi scientifici e didattici per potenziare la conoscenza dell’ambiente montano così da sensibilizzare le giovani generazioni alla tutela e alla valorizzazione del grande patrimonio naturalistico del nostro territorio.”

“Condividere con l’Amministrazione comunale e, in particolare con l’Assessorato alle Politiche Educative e Giovanili, l’esperienza che abbiamo sino ad ora maturato con i giovani di ogni età e con le scuole rappresenta per noi motivo di grande orgoglio”, sottolinea a sua volta la presidente del CAI cremonese Clara Generali, che si è detta molto soddisfatta di vedere riconosciuta l’attività svolta in tutti questi anni da tanti volontari, un’attività che viene ora vista quale risorsa per la città. Clara Generali, su sollecitazione dell’assessore Alquati, si è detta inoltre disponibile ad avanzare eventuali proposte nell’ambito delle iniziative previste per Cremona Città Europea dello Sport 2013.

L’intesa nasce dalla comune consapevolezza che i giovani costituiscono un fattore centrale di crescita sociale e culturale cui sono trasversalmente interessate le agenzie del territorio. Si è tenuto conto come sia sempre più urgente l’esigenza di un raccordo programmatico tra le istituzioni e le realtà dell’associazionismo e del volontariato del territorio. Negli intenti del Comune di Cremona fondamentale è quindi la promozione di modalità di lavoro partecipate ed integrate con tutti i soggetti del territorio.

Su queste basi nasce la convenzione, finalizzata a promuovere lo sviluppo di iniziative prioritariamente dirette al benessere ed alla crescita personale e sociale dell’individuo; lo sviluppo di una cultura di partecipazione dei giovani attraverso la crescita personale e sociale degli stessi ed il coinvolgimento in attività ed iniziative; lo scambio tra generazioni e pubblico/privato in un’ottica di sviluppo dell’appartenenza alla comunità civile da realizzarsi in un sistema condiviso con gli altri soggetti del territorio, anche privati.

Gli obiettivi della convenzione sono l’attivazione di percorsi di partecipazione di bambini e giovani alla vita della comunità in un ruolo attivo e di assunzione di responsabilità; la promozione di esperienze a valenza educativa e formativa, mediante la condivisione di attività sportive quale strumento di partecipazione e contatto con l’ambiente; la creazione di partecipazione, di sensibilizzazione e di opportunità di incontro e scambio attraverso lo sport.

 

Il Club Alpino Italiano (C.A.I.) – sezione di Cremona è un’associazione che ha per scopo la pratica dell’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle italiane e la tutela del loro ambiente naturale. L’associazione non ha scopi di lucro e provvede alla promozione e diffusione della frequentazione della montagna, all’organizzazione di iniziative ed attività alpinistiche, alla promozione di attività scientifiche e didattiche per la conoscenza di ogni aspetto dell’ambiente montano e di ogni iniziativa idonea alla tutela ed alla valorizzazione dell’ambiente. La sezione di Cremona del Club Alpino Italiano si costituisce il 6 novembre 1887 ed il consiglio direttivo della sede centrale autorizza la costituzione della Sezione di Cremona nella seduta del 23 novembre 1887, permettendo di raccogliere le iscrizioni e di iniziare le attività dal 1888. I giovani sono un target di riferimento importante per l’associazione, che già nel passato ha avuto modo di sviluppare attività e percorsi a favore di ragazzi e studenti. Il Club Alpino Italiano di Cremona, infatti, ritiene fondamentale permettere a bambini e giovani di esprimere in modo costruttivo ed originale aspirazioni ed energie, diventando protagonisti attivi del proprio territorio; il fine è quello di aiutare i ragazzi a sviluppare un adeguato senso critico in riferimento al territorio che li circonda.

 

© Riproduzione riservata
Commenti