Lettere
Commenta36

Discariche, possiamo chiedere entro il 2012 la raccolta differenziata e dell'organico in tutto il Comune?

da Luci e 14 associazioni

Nel sito di LUCI-Laboratorio Urbano di Civica Iniziativa ( http://www.lucicremona.it ) è visionabile integralmente la puntata del 22/1/2012 della trasmissione di Rai Tre “PresaDiretta” intitolata “Immondizia zero”. Vi invitiamo a guardare con attenzione la trasmissione. Le immagini ed il racconto giornalistico mostrano con grande evidenza due realtà opposte: prima lo scempio italiano delle discariche abusive e fuorilegge e degli inceneritori. Poi lo splendido esempio di quanto è stato fatto a San Francisco.

Cremona in tutti questi anni è “riuscita” ad esaurire la già esausta discarica di Malagnino (che cerca di allargarsi verso Vescovato), deve bonificare quella di San Rocco segnalata nell’elenco ARPA dei 12 siti da bonificare nel Comune di Cremona: Ex Discarica San Rocco via San Rocco, Tamoil Piazza Caduti del Lavoro, Tamoil via Riglio, Tamoil autostrada A21 Km194, Autotrasporti CAC Piazza Caduti del Lavoro, Keropetrol via Boschetto, Officina dei Servizi via Cardinal Massaia, Area ex Armaguerra via Castelleone, Fragni S.r.L. via delle Industrie, Shell via Mantova, Generali Gestione Immobiliare – Agenzia entrate – via Ponchielli, Area “ex Riglio Convenzione” via Riglio.

Abbiamo anche un inceneritore (costruito contro il parere dei cittadini che si erano espressi in un referendum consultivo) e la raccolta differenziata dell’organico non viene fatta se non in tre quartieri definiti “campione” da svariati anni. Presto, grazie ad LGH (società a cui partecipa AEM col 30,915 %), un nuovo impianto che brucia scarti legnosi per produrre energia elettrica, installato in zona San Rocco.

Non ci sembrano dei gran risultati e forse sarebbe il caso di cambiare qualcosa.

La città di San Francisco ha circa 800.000 abitanti (7 milioni di abitanti nell’area metropolitana San Francisco Bay Area) ed è riuscita a fare la raccolta differenziata dei rifiuti compreso l’organico e ad organizzare una filiera produttiva che utilizza i rifiuti per recuperare materiali e creare posti di lavoro.

San Francisco sta attuando la scelta “Rifiuti Zero” con un preciso programma che vedrà nei prossimi anni la piena attuazione del progetto evitando la costruzione e l’utilizzo di inceneritori. A quando una strategia ed un progetto simile per Cremona? Il Comune di Cremona conta 71.912 abitanti e si trova in una situazione più vicina a quella di Roma che a quella di San Francisco.

Eppure il Presidente di AEM spa Rag. Franco Albertoni è stato considerato talmente efficiente da meritare la riconferma da parte del Sindaco malgrado l’opposta appartenenza politica.

Possiamo chiedere a Sindaco e al neonominato Presidente di AEM spa di mettere in atto almeno entro la fine dell’anno corrente la raccolta differenziata e dell’organico porta a porta in tutto il Comune di Cremona e di relazionare con precisione quanto del materiale che verrà raccolto sarà effettivamente riciclato? Sarebbe gradita una risposta chiara e pubblica.

 

LUCI – Laboratorio Urbano di Civica Iniziativa Cremona
Coordinamento Comitati Ambientalisti Lombardia
Gruppo Consiliare “Vescovato insieme si cambia”
Circolo Culturale AmbienteScienze Cremona
ISDE – Medici per l’Ambiente Cremona
UNA – Uomo Natura Animali Cremona
Gruppo Acquisto Solidale Cremona
Comitato “No strada sud” Cremona
Condotta Cremonese di Slow Food
Filiera Corta Solidale Cremona
Fiab Biciclettando Cremona
Forum Ambiente Cremona
Legambiente Cremona
Italia Nostra Cremona
WWF Cremona

 

© Riproduzione riservata
Commenti