Lettere
Commenta2

Se fossimo nel ‘700 i problemi sarebbero già risolti con il taglio di teste dell’ancien régime

da Lucia Zanotti

A chi un giorno mi ha chiesto quale soluzione possibile intravedessi al marciume e alla corruzione che stiamo vivendo, un po’ scherzando ho risposto: “La ghigliottina”.

Se fossimo nel ‘700 infatti, i problemi sarebbero già stati risolti con il taglio, non solo metaforico, di teste dell’ancien régime. Il clima è lo stesso.

Oggi, invece, la gente si ammazza sotto i colpi di una delle più spaventose dittature che mai ci saremmo aspettati. Finito il marxismo, crollato il capitalismo, l’attuale dittatore è il neo finanz-capitalismo, un neologismo per definire un sistema esacerbato e disumano che vede in ogni uomo e in ogni Stato solo  moneta straccia da acquistare o svendere a piacere, a seconda del capriccio di speculatori criminali che gestiscono il mondo. Siamo diventati  “soldoni” da accumulare o eliminare, senza più anima, dimensione e umanità.  La politica non è e non sarà più quella di prima, prevaricata ormai da un potere che di democratico non ha più nulla.

Ce ne rendiamo conto con sconcerto, disabituati allo strapotere del denaro in anni di benessere vero o presunto, storditi dai troppi scandali di corruzione e di immoralità e dalle difficoltà del vivere quotidiano.

Ci obbligano ad infarcirci di ansie e termini che da anni non conoscevamo, con lo spauracchio di un futuro incerto di cui non conosciamo ancora le dimensioni perché nessuno osa dirci la verità: quella di una strategia voluta da poteri forti motivati solo dall’avidità per il denaro e il potere. E intanto perdiamo la memoria di termini come bellezza, armonia, solidarietà, ribellione. Il Dio denaro momentaneamente ha vinto. E’ questo ciò che volevamo?

Che fare?

Sta a noi. I valori sono sempre gli stessi: libertà, uguaglianza e fratellanza.

 

Lucia Zanotti

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti