13 Commenti

Risse tra gang rivali di bikers Indagini in tutta la Lombardia L'ultimo episodio al 'Cremona birra'

gang-bikers-cremona

Hanno fatto irruzione alla manifestazione ‘Cremona birra 2012’ il 28 aprile. 80 motociclisti si sono introdotti alla Fiera, aggredendo una banda rivale. Un episodio che ha fatto scattare una serie di indagini della Mobile in diverse province del Nord, in collaborazione con i colleghi di Milano, Como, Sondrio, Varese, Novara, Modena, Reggio Emilia, Lodi, Bergamo e Pavia. Eseguiti una serie di decreti di perquisizioni per reati di rissa e violenza privata in concorso.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Maurizio

    Venerdi 18 maggio inizia il Motorock, sicuri che sia tutto tranquillo in questo clima di tensione ?????? Ci@o buon Motorock

  • Pierre Robes

    Già, dopo tale episodio credo che al Motorock sia ora di mettere la parola fine: quella manifestazione è un monumento all’inciviltà dove una moltitudine di persone provenienti da tutta Europa viene a Cremona per ubriacarsi, drogarsi, condurre in maniera pazzesca, magari sotto l’effetto di alcol o stupefacenti, i loro veicoli spesso fuori legge. Bisogna vedere poi la mattina successiva come è ridotto Lungo Po Europa. L’assurdo è che da anni si danno i permessi nonostante tutto ciò sia ben risaputo; a maggior ragione, poi, dopo i fatti dello scorso 28 aprile accaduti a Ca’ de Somenzi.

    • Paolo Mantovani

      Mah… mi sembra un atteggiamento un po’ eccessivo.
      Premetto che, anche se sono un motociclista, con il Motorock non c’entro nulla. Se non ricordo male è un evento che si svolge da tanti anni e, a memoria mia, non ha mai portato particolari problemi. Credo provvedano direttamente alla vigilanza e alla pulizia. Certo, i bikers che attira sono quantomeno pittoreschi, però con un pelettino di tolleranza credo si possa tranquillamente convivere.

  • Ioio33

    io quella sera c’ero … Appena arrivato mi sono visto una scena da film! Vari motociclisti si prendevano a calci e pugni con una violenza inaudita! Un bikers era a terra sanguinante e tramortito continuamente tempestato da calci. C’erano anche dei bambini con i genitori che volevano passare una serata spensierata ascoltando buona musica ma,vista questa rissa, sono andati via!E così abbaimo fatto io ed i miei amici.
    Non si può arrivare a questi punti e mi meraviglio che non ci sia stata almeno una pattugli di forze dell’ordine. Si sarebbe evitato tutto quello che è accaduto! Spero almeno che si faccia luce e si trovino i colpevoli.

  • lorena zenzolo

    ci sono andata x anni e mi sono sempre piaciuti il clima di amicizia e la buona musica….vale sempre lo stesso detto vieni in pace o stai a casa.

  • Davide

    Banda di motociclisti rivali?! Ma giocano ancora a fare i bambini dell’asilo?
    Giocano a fare i duri e fanno la figura dei balordi, son proprio dei dementi (quelli che han voluto far casino).
    E’ possibile sapere che “banda” è l’altra e perché hanno attaccato?

    • Malcolm

      L’«altra banda» non sarebbe una ma parecchie. Cioè, gli 80 bikers delo squadrone provenivano da diverse club houses del nord Italia. Comunque, nomi noti fra i coinvolti sono sen’altro gli Hell’s Angels, il gruppo mondiale con vari affiiati in tutti i paesi (Italia compresa). Con loro, sempre fra i nomi noti, tre soggetti del gruppo Custom Cremona residenti in città e uno della provinicia, che se le sono già date altre volte di santa ragione con gli aggrediti, quelli del gruppo indipendente 3T.
      Le motivazioni sono principalmente di “territorio” e di “colori”. Quelli del 3T sono “indipendenti” ma agiscono in un territorio che gli Hell’s Angels e tutti i loro “consorziati/affiliati” (l’elenco mi pare di averlo visto su un’altra testata online locale), ritengono “cosa propria”. Quest’ultima circostanza implica che chi si trova nel territorio di qualcun’altro deve chiedere il permesso prima di organizzare qualsiasi manifestazione o traffico illecito o che dir si voglia. E’ più o meno il concetto dei cani che pisciano sugli alberi, un po’ sconcertante mi rendo conto. In america fanno pure di peggio. Li si scannano sul serio e tutti i giorni, ci sono maxi giri di prostituzione e droga sotto le bande di bikers, una specie di ‘ndrangheta col “chiodo”. Possiamo dire che in Italia siamo “fortunati”, qui si limitano ancora a scaramucce di facciata, almeno nella nostra zona… A genova, verso la fine di marzo, la Squadra mobile ha eseguito una carrellata di arresti fra gli “Outlaws”, sempre per problemi di “territorio”. Lì però non avevano trovato tirapugni e mazze, ma pistole e fucili automatici…

      • Davide

        Grazie Malcolm. Ma quelli del gruppo custom non prendono provvedimenti nei confronti di chi va a far casino?

        • Malcolm

          Beh, in questo caso sarebbero quelli delle 3T a dover prendere provvedimenti, perché sono loro gli aggrediti. Quelli del Custom MC Cremona risultano tra gli aggressori. In ogni caso, il problema è che i bikers (allo stesso modo di altri gruppi come ad esempio gli ultras) hanno una sorta di “codice deontologico” che in simili casi impone il silenzio ed il divieto di rivolgersi alle autorità. Non esprimo alcun giudizio su questo modo di fare, limitandomi a notare che ci sono momenti in cui il passo che porta dallo spirito di corpo all’omertà è fin troppo breve… Comunque se la vedranno fra loro, quello che mi interessa è che da simili baruffe restino fuori i poveri cristi che vogliono solamente andare a scolarsi una birra passando una serata serena. 😉

      • Pierre Robes

        Robe da matti…..fatte da persone adulte

  • Simone CFFC

    Rispondo a Pierre:
    Il Motorock e’ una manifestazione internazionale del settore che da’ lustro alla citta’.Negli anni ho sentito tante lamentele,ma la verita’ dove sta?
    1)Il parco,prima del Motorock,era un vero immondezzaio,grazie a chi va a bivaccare e lascia tutto li’ e alle manifestazioni precedenti.Posso assicurare che domenica sera la zona delle colonie e il parco sono pulitissimi grazie all’intervento di un’azienda di pulizie specializzata.
    2)Questi drogati da tutto il mondo?Perche’ non controlliamo i locali cittadini che ci regalano ubriachi e cocainomani tutti i fine settimana?Ricordo che chi fa casino al Motorock,solitamente,e’ gente del posto che crede,perche’ di Cremona,di poter fare quello che crede.La gente che si fa tanti km per essere presente,viene solo per divertirsi e far festa.C’e’ comunque un servizio di sorveglianza interno ed esterno efficentissimo.
    3)Lamentele per il frastuono di 2 giorni,quando,davanti alla piscina comunale,abbiamo il luna park per un mese e diverse manifestazioni motoristiche durante l’anno.
    4)Perche’ non parliamo degli introiti che,questa manifestazione porta alla citta’?Bar affollati,alberghi pieni,ristoranti idem,afflusso di turisti che visitano la vostra citta’.
    Il Motorock,da sempre sinonimo di divertimento ed aggregazione,e’ una vera istituzione del settore,fatta da poche persone che ci mettono il cuore e l’anima per creare un evento del genere.
    Chi ama il Motorock e i ragazzi che hanno fatto una parte di storia del mondo biker italiano sara’ presente.Ricordo che il Gruppo Custom Cremona,poi Custom mc,nasce nel 1984,quando tanti che si fanno chiamare biker non erano ancora nati o portavano i braghéin cùrt.
    Io comunque ci saro’.
    Simone.

    • kunta

      sottoscrivo in pieno.

      animiamo un po’ questa città con belle iniziative come il motorock.
      anch’io, anche se non più giovane, ci sarò!
      e con tutta la famiglia al seguito.

  • Spirito libero

    In riferimento ai fatti accaduti a Genova premetto che i fucili di cui tanto si parla sono fucili regolarmente denunciati e con regolare licenza di caccia…. A volte i media ricamano sulle notizie! Attenzione prima di giudicare