Un commento

Ecco la stangata sulle famiglie Tutti gli aumenti a rette e mense a campi, palestre, piscina e Bocciodromo

piscina-mense-tutte-le-tariffe

Più 8% sulle tariffe per l’utilizzo delle palestre, dei campi di calcio, delle piscine e di tutti gli altri impianti sportivi comunali. E aumenti del 10% su asili nido, centro gioco, centro per l’infanzia, ristorazione scolatica nelle scuole per l’infanzia e nelle scuole primarie per il prossimo anno scolastico 2012-2013.

DEFINIZIONE DELLE RETTE DI FREQUENZA AGLI ASILI NIDO COMUNALI

Il costo del servizio è di 800,47 euro, la retta massima di 711,45 euro, quella minima di 71,50. La quota di anticipo sulla prima retta è fissata a 71,50 euro, la riduzione massima a 639,95 (livello ISEE che definisce la riduzione massima € 7.500,00).

QUOTA DOVUTA DAL GENITORE NON CONVIVENTE
€   22,00 per il genitore non convivente con reddito ISEE da € 0 ad € 7.500,00
€   44,00 per il genitore non convivente con reddito ISEE da € 7.500,01 ad € 10.500,00
€   77,00 per il genitore non convivente con reddito ISEE da € 10.500,01 ad € 15.000,00
€ 121,00 per il genitore non convivente con reddito ISEE da € 15.000,01 ad € 30.000,00
€ 198,00 per il genitore non convivente con reddito ISEE da € 30.000,01 ad € 60.000,00
€ 308,00 per il genitore non convivente con reddito ISEE oltre € 60.000,00.

AGEVOLAZIONI PER NUCLEI MONOGENITORIALI
– riduzione del 40% per famiglia anagrafica monogenitoriale con reddito ISEE da   7.500,01 a 10.500,00 fatto salvo il livello minimo di contribuzione;
– riduzione del 30% per famiglia anagrafica monogenitoriale con reddito ISEE da 10.500,01 a 15.000,00 fatto salvo il livello minimo di contribuzione;
– riduzione dell’8% per famiglia anagrafica monogenitoriale con reddito ISEE da 15.000,01 a 30.000,00 fatto salvo il livello minimo di contribuzione;

RIDUZIONE PER LA FREQUENZA CON USCITA ANTICIPATA
20% sulla retta base;

INCREMENTO PER LA FREQUENZA CON USCITA POSTICIPATA
concessa solo per documentati motivi di lavoro 10% sulla retta base;

FAMIGLIE ANAGRAFICHE CON PIU’ BANBINI CHE FREQUENTANO IL SERVIZIO ASILI NIDO
per il secondo figlio ed eventuali successivi riduzione del 20% fatto salvo il livello minimo di contribuzione;

FAMIGLIE ANAGRAFICHE CON DUE O PIU’ MINORI
5% per famiglie con due figli minori;
10% per famiglie con tre figli minori;
30% per famiglie con quattro figli minori;
50% per famiglie con cinque figli minori;
70% per famiglie con sei o più figli minori;

FAMIGLIE ANAGRAFICHE IN SITUAZIONE DI DISAGIO E/O COLPITI DA EFFETTI DI CRISI ECONOMICA
conferma dell’esenzione dal pagamento della retta ai sensi della deliberazione di Giunta Comunale n. 77 del 18 marzo 2009;
Le agevolazioni non devono mai ridurre la tariffa al di sotto del livello minimo di contribuzione ad eccezione dei casi di cui ai successivi secondo e terzo comma delle Riduzioni Tariffarie.

RIDUZIONI TARIFFARIE
– riduzione del 25% per assenze per malattia di almeno 10 giorni consecutivi nel mese;
– riduzione del 50% per assenze per malattia di almeno 21 giorni consecutivi nel mese;
– per la chiusura dell’asilo nido per scioperi del personale dipendente e per cause dipendenti dall’Amministrazione Comunale, verrà effettuata una detrazione della tariffa in trentesimi per ogni giorno di chiusura, anche in diminuzione del livello minimo contributivo;
– per le assenza per infortunio verificatosi durante la permanenza al nido, verrà effettuata una detrazione della tariffa in trentesimi per ogni giorno di assenza, anche in diminuzione del livello minimo contributivo.

TARIFFE PER L’UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI
(dal 1 luglio 2012)

Nuove tariffe (incrementate mediamente dell’8%) per palestre (prezzi specifici per palestra Spettacolo, palestra Cavatigozzi e Palazzetto dello Sport), per campi da calcio e da calcetto, per la piscina comunale, per i campi da tennis, per gli impianti polivalenti scoperti, per quelli per il pattinaggio a rotelle e per il ciclismo, per il Campo scuola di atletica leggera e per il Bocciodromo. TUTTE LE TARIFFE PUBBLICATE SULL’ALBO PRETORIO DEL COMUNE (www.comune.cremona.it) NELLA SEZIONE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE

PALESTRE

IMPIANTI NATATORI

BOCCIODROMO

CAMPO SCUOLA ATLETICA LEGGERA

Greta Filippini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Dott. Garda meglio

    La “città europea dello sport”: a pagamento e privatizzato. Complimenti!