3 Commenti

E' il Grana Padano Cà de' Stefani il miglior formaggio del mondo 2012 La proclamazione al Bontà

cheese-of-the-year

Sabato sera, nell’ambito de il BonTà, il salone delle eccellenze enogastronomiche artigianali, in programma alla Fiera di Cremona fino a martedì 13 novembre, si sono svolte le degustazioni e le votazioni per la settima edizione del Cheese of the Year, il campionato mondiale di formaggi, che quest’anno ha visto in gara 62 produzioni da 12 regioni italiane e 6 Paesi (Italia, Francia, Germania, Croazia, Grecia, Spagna). Primo il Grana Padano della Latteria Sociale Cà de’ Stefani di Vescovato. “Cheese of the Year” è giunto alla settima edizione, presenta le migliori specialità casearie del mondo. Nel corso degli anni hanno partecipato formaggi da Francia, Messico, Germania, Austria, Olanda, Repubblica Ceca, Svizzera, Nell’edizione 2011 la palma del campione del mondo dei formaggi è andata ad una eccellenza tutta italiana, la burrata del Caseificio Artigiana di Francesco D’Ambruoso (Putignano, BA). L’incoronazione è prevista per martedì 13 novembre nell’Area Eventi de il BonTà alle ore 11 .00.

Classifica finale 7° Cheese of the Year

CHEESE OF THE YEAR 2012

1° Grana Padano – Latteria Sociale Ca’ De’ Stefani, Vescovato (CR)

2° Pecorino “Il Fieno” – San Patrignano Società Agricola Cooperativa Sociale, Coriano (RN)

3° Ex-aequo:

 Giglio Sardo – Argiolas Formaggi srl, Dolianova (CA)

 Caciocavallo Podolico – Fattoria la Montagnola di Bisceglia Francesco, Monte Sant’Angelo (FG)

 Burrata – Caseificio Artigiana di D’Ambruoso Francesco srl, Putignano (BA)

MENZIONI SPECIALI

Menzione speciale al Parmigiano Reggiano delle vacche rosse presentato dalla Bottega del Buongusto di Novellara (RE) e prodotto dall’Azienda Agricola Novelli, per la valorizzazione della vacca tradizionale autoctona.

Menzione speciale ai due erborinati di pecora:

 Brebiblù – Argiolas Formaggi srl, Dolianova (CA)

 Guttus – Antica Fatooria La Parrina, Orbetello (GR)

per la scelta della tipologia alla stregua dei similari famosi erborinati francesi

Categoria FORMAGGI STRANIERI

1° Ziegenrolle Honig-Sesam – Käserei Monte Ziego, Teningen (GERMANIA)

2° Feta – Kourellas SA (GRECIA)

3° Comte – Le Petit Savoyard (FRANCIA)

Categoria FORMAGGI “CREATIVI”

1° Caprino “Il Vero” – San Patrignano Società Agricola Cooperativa Sociale, Coriano (RN)

2° Ziegenrolle Honig-Sesam – Käserei Monte Ziego, Teningen (GERMANIA)

3° Formadi Frant – Società Agricola Gortani Renato e Figli, Santa Maria La Longa (UD)

Categoria FORMAGGI FRESCHI

1° Crema di Rugiada – Caseificio Artigiana di D’Ambruoso Francesco srl, Putignano (BA)

2° Burrata – Caseificio Artigiana di D’Ambruoso Francesco srl, Putignano (BA)

3° Mozzarella di Bufala Campana – Cantile srl, Sparanise (CE)

Categoria FORMAGGI A BREVE STAGIONATURA

1° Robiola di Roccaverano – Castagna Distribuzione Alimentare srl, Ornavasso (VB)

2° Puenton – Toniolo Casearia, Borso del Grappa (TV)

3° Piattone – Latteria Sociale Valtellina, Delebio (SO)

Categoria FORMAGGI SEMIDURI

1° Caciocavallo Podolico – Fattoria la Montagnola di Bisceglia Francesco, Monte Sant’Angelo (FG)

2° Grotta – Latteria di Livigno Società Cooperativa Agricola, Livigno (SO)

3° San Stè – Caseificio Val D’Aveto, Rezzoaglio (GE)

Categoria FORMAGGI DURI

1° Grana Padano – Latteria Sociale Ca’ De’ Stefani, Vescovato (CR)

2° Bagoss – Azienda Agricola Melzani Marco, Bagolino (BS)

3° Bagoss – Azienda Agricola Buccio Mario, Bagolino (BS)

Categoria FORMAGGI PECORINI

1° Giglio Sardo – Argiolas Formaggi srl, Dolianova (CA)

2° Pecorino “Il Fieno” – San Patrignano Società Agricola Cooperativa Sociale, Coriano (RN)

3° Pecorino Stagionato – Antica Fattoria La Parrina, Orbetello (GR)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • QUESTIONE DI GUSTI
    Stendhal, Ricordi di egotismo, 1832, ultime righe:
    “Ha tutte le meschinità del borghese. Se compera per 36 franchi una dozzina di fazzoletti dal mercante all’angolo, due ore dopo crede che i suoi fazzoletti siano una rarità e che a nessun prezzo se ne possano trovare di simili a Parigi.”
    La Provincia, ispirata da Piva, diretta da Zanolli:
    “Il Cheese of the Year è un evento atteso da tutti i migliori produttori di specialità casearie, sia italiane che straniere, che arrivano a Cremona per dimostrare la loro alta qualità.”

    Cremona 12 11 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • OLIMPIADI DEL GUSTO
    Due settimane fa il Salone del Gusto di Torino, riunione dell’intelligenza mondiale del cibo, secondo L’Immensissimo e reggitori di strascico era l’antieconomica fiera dell’inutile, per giunta irrealizzabile…………..
    In questi giorni il BonTà di Cremona, greppia di sbafatori a cinque euro il biglietto, non do giudizi sulla qualità di ciò che sbafano, è “Il meglio della nostra terra in vetrina e sulla tavola”.
    “Sbaraglia una concorrenza forte ed agguerrita, 12 regioni italiane e 6 Paesi! E si laurea Cheese of the Year 2012 il Grana Padano della Ca’ de’ Stefani” esulta http://www.cremonaonline.it, braccio svelto della Provincia quotidiano eccetera.
    E si adegua, con un filo di ironia appena percettibile, http://www.cremonaoggi.it:
    “E’ il Grana Padano Ca’ de’ Stefani il miglior formaggio del mondo”.
    Appena dietro, sconsolati, pecorini, caciocavalli, burrate…………

    Cremona 12 11 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • Claudio

    Da Quale Formaggio del 16 Novembre :
    ” il nome è roboante e a non saperne molto , a orecchio ,farebbe pensare a uno di quei concorsi d’oltreoceano a cui partecipano centinaia e centinaia di piccoli produttori entusiasti , la gran parte di formaggi a latte crudo . E invece no: il ” Cheese of the Year ” è un prodotto largamente made in italy o per dirla meglio ” made in Lombardy” giunto alla sua settima edizione e a cui partecipano – ormai da anni – alcune decine di produttori , alcuni piccoli ma altri più grandi , prevalentemente italiani , con qualche presenza straniera invero marginale. Un evento molto specializzato all’interno di una rassegna non specializzata ( Il Bontà) e forse è qui il limite della formula …..Colpisce molto ques’anno la classifica finale, tanto per categorie quanto il nome e l’origine del vincitore assoluto ………Ciliegina sulla torta il primo premio assoluto , che quest’anno porta sugli scudi un Grana Padano prodotto nientepopodimeno che a 12 km di distanza dalla sede della Fiera . Il premio di sicuro ha soddisfatto il produttore Libero Stradiotti (della Latteria Cà de Stefani oltre che Presidente del Consorzio di tutela del Provolone Valpadana DOP ) e un po’ meno i vari produttori di Parmigiano-Reggiano delle Vacche Rosse e quelli del rinomato Bagoss che , nonostante la comprovata fama , restano al palo ancora una volta , surclassati proprio dal produttore di casa .”

    Che dire..ci facciamo riconoscere ovunque…agli appassionati di formaggi l’appuntamento è a BRA per Cheese Settembre 2013…non ci sono gare ma grandissima qualità da tutto il mondo.