Commenta

Tre giovani cremonesi saranno in Spagna ai Mondiali di Subbuteo

sub

Tre i giovani cremonesi, tutti iscritti al Subbuteo Club Stradivari, che prenderanno parte ai prossimi Campionati del Mondo di Calcio da tavolo, l’erede del Subbuteo, che si svolgeranno in Spagna, a Madrid, dal 6 all’8 settembre.

Matteo e Giulia Brillantino, e Marco Cristiano sono stati selezionati dalla Commissione Sportiva della FISCT, la Federazione Italiana Sport Calcio da Tavolo e faranno parte della agguerrita pattuglia di giocatori italiani che nella capitale iberica cercherà di conquistare la maglia iridata.

Matteo Brillantino è nato nel 2001 e con la sorella Giulia, classe 1999, è alla seconda partecipazione alla competizione intercontinentale. Lo scorso anno, in Inghilterra, Matteo si era laureato Campione del Mondo a squadre Under 12, mentre la sorella Giulia si era ben comportata nella categoria riservata alle ragazze uscendo di scena negli ottavi di finale.
Prima convocazione Azzurra invece per Marco Cristiano che parteciperà con Matteo Brillantino al torneo riservato alla categoria Under 12.

Ai mondiali sono iscritte 14 nazioni: Italia, Belgio, Francia, Spagna, Singapore, Olanda, Germania, Inghilterra, Austria, Svizzera, Portogallo, Svezia, Stati Uniti e Argentina. In palio, nei tornei individuali, i titoli Under 12, Under 15 e Under 19, Lady, Open e Veteran, e per ogni categoria i titoli a squadre. I tre atleti cremonesi parteciperanno sia alle competizioni individuali che a quelle riservate ai Team.

La convocazione di Marco Cristiano e di Matteo e Giulia Brillantino è il giusto premio al lavoro svolto dal Subbuteo Club Stradivari a livello giovanile. Il club cremonese, che vanta una trentina di iscritti e si ritrova ogni giovedì sera alle ore 21,00 ed al sabato dalle ore 15,30 presso l’Oratorio di Cristo Re, quest’anno ha svolto un lavoro di promozione verso i piu’ giovani che ha portato alla nascita di una vera e propria scuola-calcio in miniatura riservata ai piu’ piccoli.

Cio’ non ha impedito alla squadra A, composta da Maurizio Brillantino, Carlo e Gaetano Ciraolo, Filippo Sella, Joseph Calò, Paolo Cristiano e Luca Gentila, guidati dal Ct Luigi Prete, di conquistare nelle scorse settimane la promozione al campionato di serie D grazie al successo ottenuto nel campionato Interregionale che vedeva impegnate una dozzina di squadre provenienti da tutta l’alta Italia.

Il calcio da Tavolo è l’erede diretto del Subbuteo, gioco da tavolo inventato in Inghilterra negli anni ’60, che ebbe una eccellente diffusione e popolarità anche in Italia negli anni ’80 quando non c’era ragazzo che non provasse a cimentarsi con quegli omini in miniatura che riproducevano i campioni e le squadre di tutto il mondo. L’avvento dei giochi per computers non ha impedito al Subbuteo di continuare ad avere centinaia di appassionati “seguaci” in tutto il mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti