Commenta

Cremo a Pavia contro il fanalino di coda: attenzione

cremo

Ancora un impegno esterno per la Cremonese che, reduce dalla risicata vittoria di San Marino fondamentale per rialzare un po’ il morale in casa grigiorossa, si prepara alla trasferta sul campo del Pavia, attuale fanalino di coda del campionato.

Un appuntamento nel quale Torrente vuole vedere la maturità della sua squadra, ora che distante sei punti dalla duplice coppia di vetta Pro Vercelli-Entella non può più perdere altro terreno. Il successo di domenica scorsa ha portato però in dote la bruttissima notizia dell’infortunio di Abbruscato, per lui campionato praticamente finito, costringendo quindi la società a correre subito ai ripari come dimostra l’immediato inserimento in rosa di Giacomo Cipriani, ex promessa mancata ai tempi del Bologna e reduce da stagioni piene di infortuni. Cipriani sosterrà un periodo di prova prima di mettere la firma su un contratto fino al prossimo giugno con la Cremonese. In attesa di notizie dal mercato, Torrente affida il peso dell’attacco a Brighenti, chiedendo di diventare maggiormente incisivi in fase realizzativa ai due esterni Carlini e Casoli.

A centrocampo spazio al recuperato Palermo, al fianco del regista Loviso e di capitan Baiocco, con Martina Rini pronto a dare supporto nella seconda fase di gara. Rimane assente soltanto il portiere Bremec, i cui tempi di recupero sono incerti.

Nel Pavia da segnalare la presenza in campo di Lorenzo Degeri, attualmente in prestito proprio dalla società grigiorossa, mentre sarà indisponibile per infortunio l’altro ex Carotti.

Probabile formazione CREMONESE (4-3-3): Galli; Avogadri, Abbate, Bergamelli, Visconti; Baiocco, Loviso, Palermo; Casoli, Brighenti, Carlini. All.: Torrente.

Matteo Zanibelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti