Commenta

Porti di Cremona e Mantova La Regione pensa alla gestione privata

porto-cremona-evid

La gestione del porto di Cremona tornerà in capo alla Regione. Era dal 2006 che il Pirellone ne aveva trasferito la delega alle Province e adesso se le riprende. Questo il senso della proposta di legge regionale approvato dalla Giunta il 4 aprile, sulla “razionalizzazione di interventi regionali negli ambiti istituzionale, economico, sanitario e territoriale” composto di trenta articoli. L’articol0 30 prevede “l’attribuzione alla Regione delle funzioni e attività della soppressa Azienda regionale per i porti fluviali di Cremona e Mantova, già conferite alle province di Cremona e di Mantova”. Per ora solo una proposta di legge, che nel caso di effettiva entrata in vigore potrebbe comportare il trasferimento ai privati della gestione.  Il testo infatti prevede che la Regione potrà esercitare le funzioni e le attività dell’ex Azienda porti “anche avvalendosi, mediante convenzione, delle province di Cremona e di Mantova, nonché di altri soggetti pubblici o privati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti