Commenta

Tentata truffa: cellulari a prezzi stracciati, ma nella scatola niente telefono

truffa-evid

Tentavano di truffare cittadini inconsapevoli fingendo di vendere cellulari a prezzo stracciato e consegnando in realtà scatole che non contenevano la merce promessa. Uno dei due – napoletano, L.D., classe 1971 – è stato individuato grazie alla segnalazione di una cittadina che, dall’interno di un negozio, ha notato lo strano personaggio che si aggirava in zona via Ghinaglia con indosso una salopette da corriere, fermando i passanti. L’uomo è stato denunciato per tentata truffa. Gli uomini della questura hanno sequestrato gli oggetti che aveva con sé in uno zaino: un computer, un I Pad, 2 cellulari I Phone 5 e un Samsung S4, oltre ad un cartellino fasullo che lo identificava come corriere. Il napoletano, pluripregiudicato, con alle spalle numerosissimi precedenti penali anche per reati gravi contro il patrimonio, è stato munito di foglio di via obbligatorio senza possibilità di tornare, così come gli era già successo in altre città. L’uomo agiva con un complice che per il momento non è ancora stato identificato.

La vicenda è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa svoltasi in mattinata in questua dal vice questore aggiunto Adele Belluso e dal sostituto commissario della squadra mobile Gianluca Epicoco. “Sollecitiamo i cittadini a collaborare, segnalando ogni evento sospetto”, hanno evidenziato dagli uffici di via dei Tribunali. La segnalazione della donna, infatti, ha permesso il tempestivo intervento della polizia, riuscita ad individuare uno dei due soggetti mentre cercava di vendere un telefono a prezzi stracciati. “La classica truffa all’italiana”, l’ha definita il sostituto commissario Epicoco. Il modus operandi ? Trovare un cittadino interessato all’acquisto del telefono, venderlo a prezzi stracciati (400 euro per un I phone 5S al posto di 730 euro) e poi consegnare al cliente la confezione che gli passava il complice. Dentro, nessun telefono, ma zucchero o farina.

Ora gli uomini della mobile stanno cercando di rintracciare il complice e dovranno anche accertare se quanto trovato nello zaino del napoletano sia o meno di provenienza illecita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti