Commenta

Salone Studente al via Ruggeri: 'Meno vetrina, più orientamento'

salonestudente-evid

Una ventina di scuole aprono da oggi 26 novembre i loro stand al Salone dello Studente in santa Maria della Pietà, versione autunnale, quella riservata alle terze medie di Cremona e provincia, per far conoscere l’offerta scolastica delle superiori e della formazione professionale. Taglio del nastro alle 11. “Quest’anno abbiamo voluto rendere protagonisti gli alunni – spiega Maura Ruggeri – vicesindaco con delega ad Istruzione e Lavoro, per questo la scelta degli espositori si è concentrata sulle sole scuole medie superiori e la formazione professionale. La scelta della scuola media, soprattutto con la presenza degli istituti comprensivi, è infatti meno impattante nella vita degli studenti”.

“Abbiamo anche voluto contenere i costi – aggiunge il vicesindaco – concentrandoci sulle  attività che aiutino i ragazzi a conoscersi meglio e ad effettuare una scelta consapevole. Gli stessi laboratori sono attività complementari, un arricchimento, il cuore della manifestazione è l’orientamento, inteso come percorso educativo, perchè il momento della scelta delle superiori è importantissimo. Sia come scelta formativa, sia come possibile sbocco professionale”.

Il Salone dello Studente prevede quest’anno momenti supplementari di orientamento nelle scuole medie, svolti da orientatori dell’Informagiovani, sia prima che dopo le date di svolgimento del Salone; oltre ad incontri pomeridiani con gli insegnanti delle scuole medie, i primi orientatori nelle rispettive aule. “La scuola è cambiata – aggiunge Ruggeri – sia per le riforme che si sono succedute, sia per il cambiamento nel mondo del lavoro. Non è più tempo di ragionare per stereotipi, liceo da una parte istruzione tecnica dall’altra. La stessa formazione professionale è cosa diversa da un tempo. I mutamenti nel mondo del lavoro costringono i giovani ad abituarsi sempre più all’idea di dover cambiare anche più di una volta nella vita. Aiutarli a crescere nell’autonomia, nella creatività, potrà aiutarli a scegliere il lavoro di domani”.

L’ultimo pomeriggio, sabato 29, sarà aperto anche alle famiglie fino alle 19; alle 15,30, presentazione dell’Offerta Formativa territoriale e consigli per accompagnare e sostenere decisioni efficaci e consapevoli. a cura di Federica Frosi, psicologa dell’Orientamento.

Il Salone dello Studente Junior non termina il 29 novembre, ma prosegue fino a marzo  con Orientamento e dintorni, calendario di eventi, seminari, workshop, scuole aperte, attività, incontri e approfondimenti organizzati da realtà del territorio e dedicati a scuole, docenti, ragazzi, famiglie, operatori di settore e cittadini in genere. Tema principale della rassegna sarà “Expo Milano 2015 – Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” con eventi e laboratori sull’alimentazione nei suoi molteplici aspetti.  La rassegna vuole essere un’occasione per mettere in risalto gli enti e le associazioni del territorio che si occupano di educazione, salute, prevenzione, sicurezza, cultura, volontariato, tempo libero.
L’Agenzia Servizi Informagiovani, inoltre, è sempre a disposizione delle famiglie e delle Scuole Secondarie di Primo Grado per organizzare attività di consulenza orientativa.

CHIUSURA INFORMAGIOVANI – In occasione del Salone dello Studente Junior – che viene inaugurato domani alle ore 11.00  – l’Informagiovani del Comune di Cremona resterà chiuso da mercoledì 26 novembre a venerdì 28 novembre: il personale sarà infatti impegnato nella gestione della manifestazione al Centro Culturale S. Maria della Pietà di piazza Giovanni XXIII. Lo sportello riaprirà al pubblico lunedì 1° dicembre con i consueti orari. Si ricorda che sabato 29 novembre dalle 14.30 alle 19.00 il Salone apre ai ragazzi e alle famiglie per permettere la visita gli stand delle scuole secondarie di secondo grado e degli enti di formazione professionale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti