Commenta

Guasto a pompa del piezometro Idrocarburi in fogna in zona Tamoil

tamoil-evid

Intervento congiunto in mattinata da parte di Comune di Cremona, Polizia Locale, Vigili del Fuoco e Arpa tra le società canottieri Flora e Bissolati, a seguito di una segnalazione sulla presenza di forti odori. La segnalazione è pervenuta alla Polizia Locale alle 9,30 di questa mattina; subito sono stati allertati i Vigili del Fuoco, intervenuti coi tecnici dell’Arpa alle 10.30. Subito sono stati messi in atto i necessari controlli, individuando la causa dei forti odori nel guasto alla pompa del piezometro PE16/18 del sistema di trattamento ‘Pump and Treat’ per il ripristino delle aree esterne alla raffineria Tamoil. Infatti, si è verificata una fuoriuscita di acque e idrocarburi nel terreno circostante il piezometro e, a causa della pioggia, gli idrocarburi sono stati trascinati in un tombino della rete fognaria locale. Per il Comune sul posto l’Assessore ad Ambiente, Mobilità e Salute Alessia Manfredini e il dirigente Marco Pagliarini.

L’area interessata è quella al confine tra le due società canottieri, ai piedi dell’argine maestro verso il fiume. Qui è in atto da diversi anni il sistema di aspirazione dei liquidi infiltrati nel sottosuolo. Tamoil, a seguito di questo imprevisto, è al lavoro per riparare il guasto. È stata verificata la situazione degli altri pozzetti e non sono state rilevate anomalie.

A poche ore dal deposito delle motivazioni della sentenza Tamoil (prevista per domani, lunedì 16 febbraio, da parte del Gip Guido Salvini),  resta sempre alta l’attenzione sul più grave episodio di inquinamento ambientale in terra cremonese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti