Commenta

Per la Vanoli stop sul campo di Brindisi con 81-65

vanoli-evid

La Vanoli Cremona ha subito lo stop a Brindisi 81-65. Il punteggio mostra chiaramente la serata negativa in attacco dei cremonesi, con Bell e Clark fuori forma. L’inizio del match è stato buono per Cremona che si è portata subito sul 5-2. locali recuperano ma si portano in testa solo al 6’ sul 10-8. I biancoblu commettono diversi errori al tiro ma i pugliesi non ne approfittano pur catturando numerosi rimbalzi in attacco.

Coach Pancotto inserisce sul parquet Daniel che da consistenza sotto le plance soprattutto in  difesa. Vitali e compagni sono costretti ad andare al tiro con conclusioni sempre forzate dalla distanza che non vanno a bersaglio.

L’Enel Brindisi allunga 18-10 al 9 chiudendo 12-10 al 10’. Sono tre triple di Turner, James e Denmon a dare il la per l’ulteriore distacco dei padroni di casa con gli ospiti in affanno nel centrare il canestro. 31-21 al 17’. Bell e Clark hanno le polveri bagnate ed un antisportivo fischiato ai cremonesi avvantaggiano  Brindisi all’intervallo 36-25 con il devastante  Pullen (ex Barcellona)  e Turner che hanno fatto la differenza,

Al rientro sul parquet la Vanoli Cremona tenta il pressing ma Pullen rimedia canestri. Hayes, migliore della partita commette il suo quarto fallo e va in panchina. Il solito Pullen va a segno 53-37. Due “bombe” di Ferguson danno coraggio ai lombardi 55-45 ed i quattro italiani “vanoliani” al 29’riducono il distacco a meno 7. 62-54 al 30’ Denmon è il killer spietato dell’Enel (5 su 5 da tre punti) e un canestro d’esperienza di Bulleri mettono in ginocchio la Vanoli, che ha subito il parziale di 8-0. Ai nostri non riesce il tentativo di salvare la differenza canestri (+15 all’andata al PalaRadi). Domenica a Ca’ de Somenzi arriva la riposata Trento che non ha giocato a Pistoia causa il maltempo che ha danneggiato il palasport toscano.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti