Commenta

Calcioscommesse Conte sarà sentito dalla Procura di Cremona

conte di martino - evid

Alla fine il ct della Nazionale Antonio Conte verrà a Cremona per essere sentito dal procuratore Roberto di Martino in merito all’indagine sul calcioscommesse. La richiesta è stata avanzata dagli avvocati della Federcalcio. Nella maxi-inchiesta di Cremona, Conte è indagato per frode sportiva per Novara-Siena dell’1 maggio 2011, incontro terminato 2-2, e Albinoleffe-Siena del 29 maggio 2011, finito 1-0. Nei giorni scorsi i legali hanno depositato un memoriale nel quale rispondono alle contestazioni mosse dal pm nella chiusura indagini. Conte, che deve rispondere di fatti che sarebbero accaduti quando allenava il Siena, potrà quindi rispondere alle domande del magistrato spiegando perché si ritiene estraneo alle presunte combine. Secondo la tesi difensiva non è prefigurabile un reato penale, ma un’omessa denuncia già scontata in sede sportiva con la squalifica di 4 mesi. Ancora non c’è l’accordo sulla data prevista per il faccia a faccia tra l’allenatore e il pm.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti