Commenta

Cremona-Salò, il tandem funziona Il 12 luglio Nyman

eivd

Dimostra di funzionare il tandem Cremona-Salò che ha ispirato il festival Acque Dotte, la manifestazione “da fiume a lago” nata da un’idea dei sindaci delle due città (Gianluca Galimberti e Giampiero Cipani) gemellate nel nome della liuteria. Numerosi cremonesi sabato sera sulle sponde del Benaco per assistere al concerto di Aksak Project, allestito sul palco di piazza della Vittoria e con lo sfondo del golfo salodiano, un contesto ambientale che Achille Meazzi, leader del gruppo, ha definito di “commovente bellezza”.

Aksak è un complesso di ethno music che da sempre trova nell’acqua una fonte di ispirazione, attingendo alle culture di tutti i popoli che affacciano sul bacino del Mediterraneo, dal nordafrica al Bosforo. Oltre a Meazzi, polistrumentista che nella sua performance ha suonato una ridda di strumenti cordofoni, dall’oud – il liuto della tradizione araba – al salterio, l’ensemble comprendeva Nico Catacchio (contrabbasso), Alberto Venturini (batteria, percussioni, clarinetto), Nicola Mantovani (sax soprano), le special guest Gianni Satta (tromba e flicorno) ed Eloisa Manera (violino). Vista l’importanza del contesto, oltre allo strumentale Aksak ha portato sul lago anche due voci: Eliana Piazzi e Marco Turati, interpreti di pezzi originali tra cui Illunando e Bonvent, quest’ultimo in vernacolo cremonese. Per il resto il gruppo ha proposto brani strumentali di propria composizione, pezzi in cui le sonorità della world music abbracciano il jazz e il folk. Un concerto molto apprezzato in cui Aksak ha sfruttato a piene mani, negli arrangiamenti, la presenza di due musicisti ospiti di categoria superiore, Satta e Manera, appunto.

Ora il calendario di Acque Dotte si accinge ad affrontare un week end di assoluto prestigio. Sabato prossimo alle 21.30 appuntamento ancora a Salò, in piazza della Vittoria (ingresso libero) con il pianoforte di Cesare Picco (con il sound designer Taketo Gohara) e la voce recitante di Sebastiano Somma. Domenica 12 luglio alle 21.30 appuntamento a Cremona, nel cortile di palazzo Trecchi, con il concerto di un mito della musica del nostro tempo, Michael Nyman, il pianista-compositore di Lezioni di piano e di altre pagine cult (infotel e prenotazione biglietti 0372 4077700372 407770).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti