Commenta

Forze dell'ordine in campo per
scuole e strade sicure, a Crema
quattro minori nei guai per droga

Maxi controlli sulle strade e anche nelle scuole di Cremona e Crema, comprese le vie che portano agli istituti, come nel capoluogo il piazzale degli autobus, la stazione e via Palestro. Obiettivo: la presenza sul territorio delle forze dell'ordine.
Foto Sessa

di Sara Pizzorni

A Cremona e a Crema sono state identificate complessivamente cento persone e controllati una quarantina di veicoli, a Crema effettuati tre posti di controllo, mentre nel capoluogo le forze dell’ordine si sono concentrate in centro e lungo le principali direttrici di accesso alla città. Sanzionato un ubriaco alla guida ed elevata una multa per l’uso del cellulare in macchina.

Non solo: maxi controlli anche nelle scuole di Cremona e Crema e nelle vie che portano agli istituti, come nel capoluogo il piazzale degli autobus, la stazione e via Palestro. Obiettivo: la presenza sul territorio. Massicci i controlli che sono stati organizzati nella giornata di oggi dalla polizia di Stato, dalla polizia stradale, che si è concentrata in modo particolare al casello autostradale nel controllo dei mezzi pesanti. E poi carabinieri, guardia di finanza e polizia municipale. “Un’attività programmata con un certo anticipo dal questore su input della Prefettura – ha detto il commissario capo Nicola Lelario – e che oggi, alla luce degli ultimi accadimenti, risulta ancora più opportuna”.

La scuola al primo posto della lista degli obiettivi dell’operazione: a Crema sono state controllate decine di studenti durante l’afflusso negli istituti scolastici; per quattro di loro, però, la mattinata si è conclusa in Commissariato. Tre ragazzi, tutti minorenni e residenti in provincia di Lodi, sono stati pizzicati mentre fumavano due spinelli confezionati con hashish e marijuana. Nel corso del controllo sono state rinvenute in loro possesso anche alcune dosi di hashish, per un totale di quasi 5 grammi di stupefacente. Un quarto ragazzo è stato invece notato occultare nelle tasche dei pantaloni qualcosa di sospetto. Il controllo da parte della polizia, allertata dalla direzione scolastica, ha permesso di identificare l’oggetto come un trituratore di foglie di marijuana, sostanza di cui sono state trovate tracce a seguito dell’esame da parte della scientifica. I quattro, tutti minorenni, sono stati segnalati alla Prefettura di Cremona quali assuntori di stupefacenti, in attuazione del piano “scuola spazio di legalità”, e successivamente affidati ai genitori. Nel seguito della mattinata, gli equipaggi hanno poi dedicato le loro attenzioni ai centri di aggregazione, effettuando posti di controllo fuori dai centri commerciali e in alcuni pubblici esercizi.

Numerosi gli uomini e i mezzi delle forze dell’ordine scesi in campo per questa maxi operazione sicurezza che aveva soprattutto la volontà di esercitare una forte presenza sul territorio. Obiettivo raggiunto.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti