Commenta

Salone dello Studente jr,
sabato l'evento
dedicato alle famiglie

Oggi quello che in Comune definiscono il “gran finale”, con lo “Speciale Sabato per Tutti”, per il del Salone dello Studente Junior, nei giorni scorsi affollato di studenti e docenti delle scuole secondarie di primo grado al Centro culturale di S. Maria della Pietà. Diverse iniziative ieri, tra cui, nel pomeriggio, un momento dedicato agli insegnanti con un incontro di educazione alla lettura espressiva attraverso il linguaggio della scena, curato dal Comitato di Studi Mara Soldi Maretti e dal Centro Scrittura Cremonese e condotto dall’attore Luigi Ottoni. “Il teatro – commenta lo stesso Ottoni – può contribuire a portare i ragazzi ad esprimere la loro creatività anche al di fuori della scuola e della famiglia per arrivare alla formazione ed allo sviluppo di una personalità più originale ed autentica. Il teatro è gioco, meraviglia, immaginazione ed esercita un ruolo fondamentale soprattutto in quelle fasce di età nelle quali si verificano i cambiamenti più intensi e significativi”.

Nella mattinata di venerdì 500 ragazzi hanno visitato il Salone dello Studente. Tra i diversi laboratori ha riscosso un notevole interesse quello condotto dalla psicologa dell’orientamento Federica Frosi. Insieme ai ragazzi sono state analizzate le motivazioni che determinano la tendenza a rimandare. “Procrastinare – spiega Federica Frosi – non è sinonimo di pigrizia. Molto spesso si tende a rimandare le questioni che generano ansia, come ad esempio i compiti. Rimandare, però, è la strada più semplice, ma anche la più pericolosa. Non bisogna rinunciare alle cose che si amano fare, ma crescere significa imparare ad organizzare il proprio tempo ed i propri impegni”.

Sempre ieri prevenzione, gestione delle situazioni di emergenza, conoscenza delle regole della strada, rischi derivanti dall’abuso di alcolici, sono stati i principali argomenti dell’incontro condotto da Federica Ascari, agente del nucleo di Educazione Stradale della Polizia Locale del Comune di Cremona. Nel corso dell’incontro sono state fornite ai ragazzi le norme essenziali per affrontare le situazioni di emergenza e intervenire con efficacia.Passati poi in rassegna i principali cartelli stradali e proposte brevi simulazioni. La proiezione e il commento di brevi filmati hanno stimolato la riflessione, la discussione e la partecipazione di tutti i ragazzi che hanno rivolto numerose domande e raccontato episodi vissuti in prima persona.

Infine, nel laboratorio curato dagli operatori del Centro Fumetto “Andrea Pazienza”, sono state esposte le nozioni di base per la realizzazione di un fumetto che i partecipanti hanno potuto subito sperimentare realizzando al momento brevi strisce sotto la guida di autori ed operatori specializzati. Obiettivo del laboratorio, molto partecipato dai ragazzi ed apprezzato dai docenti, è stato quello di rappresentare un primo approccio al linguaggio e alle tecniche del fumetto, lavorando sul concetto di sequenzialità, stimolando la fantasia attraverso la realizzazione di finali che sviluppano o concludono strisce già impostate.

Sabato pomeriggio, dalle 14.30 alle 19, lo spazio espositivo di S. Maria della Pietà sarà aperto a tutti e alle famiglie in particolare. Lo “Speciale Sabato per Tutti” rappresenta l’occasione per tornare al Salone insieme ai genitori e con loro confrontarsi con i docenti delle scuole di interesse per scegliere  il percorso scolastico superiore più adatto. Dalle 15 alle 17 in Sala Rodi si terrà l’incontro di approfondimento “Scegliere: una questione di famiglia”. Federica Frosi, psicologa dell’orientamento, oltre ad illustrare il panorama dell’offerta formativa territoriale, saprà fornire ai genitori consigli preziosi per supportare al meglio i propri figli. Fulvio Ervas, docente e autore di numerosi libri, porterà la propria esperienza di genitore ed insegnante e, attraverso racconti ed analisi, offrirà spunti di riflessione. L’incontro è organizzato dall’Agenzia Servizi Informagiovani del Comune di Cremona in collaborazione con la Cooperativa Il Cerchio Cremona.

Non mancheranno inoltre momenti di divertimento per bambini e ragazzi con il mini laboratorio teatrale “Passo, Passo Su di Me”, curato dalla Cooperativa Il Cerchio Cremona e dall’Associazione Armida Artaud Teatro, nel corso del quale Lorenzo Garozzo ed Elisa Bortolin condurranno i partecipanti alla scoperta del movimento del proprio corpo e dello spazio scenico e il laboratorio di animazione “C’era una volta… fiabe animate”, curato dall’Agenzia Servizi Informagiovani del Comune di Cremona, che guiderà i bambini alla scoperta dei classici delle fiabe, ma anche ad una loro divertente e stimolante rilettura attraverso l’invenzione di personaggi nuovi.

© Riproduzione riservata
Commenti