Commenta

Centropadane, nessun
compratore alla prima asta
per il 52% del capitale

E' andata deserta l'asta per l'alienazione delle quote pubbliche di Autostrade Centropadane, procedura che vede la Provincia di Cremona come stazione unica appaltante per conto degli azionisti pubblici. Il Comune contava di incassare 1,2 milioni, la Provincia 4,6.

E’ andata deserta l’asta per l’alienazione delle quote pubbliche di Autostrade Centropadane, procedura che vede la Provincia di Cremona come stazione unica appaltante per conto degli azionisti pubblici (enti locali cremonesi, bresciani, piacentini e rispettive Camere di Commercio). Il termine ultimo scadeva il 3 dicembre e per quella data non è giunta alcuna offerta. Sulla vendita contava sia il Comune di Cremona, (valore nominale delle sue quote: 1,2 milioni) sia la stessa Provincia, che detiene il 15,54% delle quote per un valore nominale di 4 milioni 660mila euro. La Camera di commercio detiene invece il 5,71% per un totale di oltre 1,7 milioni. Essendo andata deserta la prima asta, si procederà ad un ribasso della base d’asta del 5%. Gli enti locali detengono attualmente il 52,075% del capitale; il resto è già in mano privata.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti