Commenta

Gestione della piscina
comunale, prorogata
la concessione alla Fin

Ancora nulla di definitivo per la gestione della piscina comunale. L’amministrazione, in attesa di definire l’iter amministrativo per una gestione a lungo periodo, ha infatti prorogato per altri due mesi la concessione per la gestione diretta degli impianti alla Fin (Federazione Italiana Nuoto). La concessione sarà quindi valida fino al 29 febbraio. A questo proposito il Comune impegna la somma complessiva di 40.000 euro a titolo di “Contributo per gestione piscine comunali”.

Intanto l’amministrazione continua a lavorare “sulla base delle ‘Linee Programmatiche di mandato 2014–2019’ che prevedono al punto 7 del Programma, nell’ambito ‘Sport per la coesione sociale’ l’obiettivo di ‘promuovere lo sport come strumento sociale in grado di favorire rinforzare il legame fra le persone, i gruppi, i contesti di vita’”. Il prossimo passo sarà dunque preparare un nuovo protocollo di intesa, con una nuova concessione d’uso “che tenga in particolare considerazione gli interventi strutturali necessari a garantire l’adeguato sviluppo dell’attività natatoria”. Tanto più che risulta urgente intervenire in merito ad alcune situazioni critiche, come quelle dell’infiltrazione di acqua negli spogliatoi.

© Riproduzione riservata
Commenti