Commenta

Smog senza tregua: polveri
sottili di nuovo sopra
la soglia di allarme

Non è durata molto la tregua concessa dallo smog. Il livello delle polveri sottili è infatti ricominciato a crescere già da un paio di giorni. Una crescita prevista anche dal meteo inquinanti di Arpa Lombardia, che anche per i prossimi giorni annunci un ulteriore innalzamento, in quanto le condizioni climatiche del territorio sono favorevoli ad un accumulo di inquinanti. Insomma, non è certo iniziato al meglio il 2016 dal punto di vista ambientale: da inizio gennaio si è vista una tregua dallo smog solo per una settimana. Del resto non aiutano le condizioni meteorologiche di questo periodo: le piogge, grandi assenti di questo inverno, continueranno a non farsi vedere sulla Pianura Padana, almeno per il prossimo mese, portando a crescere anche il problema della siccità.

Entrando nello specifico dei dati, nel giorno 20 gennaio la centralina di Spinadesco segnava 69 microgrammi per metro cubo di pm10, quella di piazza Cadorna ne segna 70, quella di via Fatebenefratelli 76 e quella di Gerre Borghi 56. Il 21, invece, i valori si attestavano su 83 mcg/m3 in piazza Cadorna, 90 in via Fatebenefratelli, 87 a Spinadesco e 66 a Gerre Borghi. In questi giorni anche le più infide Pm2,5 sono tornate a crescere, arrivando a segnare 66 mcg/m3.

lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti