Commenta

Il quartiere piange la morte
di Michele Barbisotti
Lunedì l'autopsia

Grande cordoglio a Cremona per la morte di Michele Barbisotti, titolare del negozio Michele Cicli. Esame autoptico programmato per lunedì 22 febbraio, mentre l'indagine va avanti.

Grande cordoglio a Cremona per la morte di Michele Barbisotti, titolare del negozio Michele Cicli. Un 43enne molto noto e apprezzato a Cremona, dove tutti lo conoscevano. Ma soprattutto nel quartiere Sant’Ambrogio, dove da 20 anni era aperto il suo negozio. Continuo l’andirivieni davanti a quella vetrina dove i ragazzi dell’oratorio hanno appeso uno striscione con una dedica: ‘Ciao Michele, riposa in pace’. Lui non frequentava la parrocchia, ma tutti i giovani portavano lì le proprie biciclette per farle aggiustare.

Moltissimi i mazzi di fiori, di tutte le forme e dimensioni e tutti con biglietti firmati, lasciate di fronte a quel negozio, proprio dove l’uomo mercoledì notte si è tolto la vita. Anche il bar ‘Il Girasole’, vicino al negozio, dove Michele si recava spesso, ha lasciato un mazzo di fiori. Numerosi anche sui social network i messaggi di cordoglio da parte della cittadinanza, a dimostrazione di quante persone siano rimaste shoccate da quanto accaduto.

Dopo la conferma degli inquirenti sul suicidio, le indagini proseguono, anche per far luce sui motivi del gesto. Il magistrato Lisa Saccaro ha disposto l’autopsia che verrà eseguita lunedì 22 febbraio. Solo successivamente verrà dato il nulla osta per organizzare il funerale.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti