Ultim'ora
Commenta

'Una pista ciclabile tra
Casanova e Cremona':
raccolta firme dei residenti

Foto Sessa

Una pista ciclopedonale che colleghi, in sicurezza, Casanova del Morbasco a Cremona: questa la richiesta di un nutrito gruppo di residenti di Casanova e di Picenengo, che hanno avviato una raccolta firme da presentare alle amministrazioni comunali di Cremona e di Sesto ed Uniti, per chiedere la realizzazione dell’infrastruttura. Un tracciato di circa 4,5 km (che porterebbe il ciclista fino in prossimità del centro commerciale Cremona Po) lungo la via Sesto, che renda sicuro il transito di pedoni e ciclisti. Numerosi sono i cittadini interessati, residenti nelle due frazioni, che hanno dato la propria adesione, anche se la raccolta firme è solo all’inizio: già 250 sono infatte quelle raccolte in soli due giorni. Ma altre ne verranno raccolte a Picenengo. E’ stato anche creato un gruppo ad hoc su Facebook, ‘Occhio a Casanova’, per scambiarsi informazioni. Entro la settimana prossima verranno poi consegnate le firme alle amministrazioni comunali interessate.

“In Comune ci hanno detto che c’è il progetto ma che non ci sono i soldi per completarlo, ora” raccontano i firmatati. “Però quella strada è molto pericolosa, in alcuni punti molto dissestata e per le biciclette rappresenta un rischio notevole. Qui in paese non c’è la farmacia e molte persone anziane sono costrette ad andare fino al Cremona Po per prendere i medicinali, percorrendo una strada in cui si rischia la vita continuamente. E’ una situazione che non può continuare”.

pista-casanova-dentro

 

IL PROGETTO

Nel BiciPlan è inserito anche il progetto per la realizzazione di questa pista ciclabile. L’asse principale della pista ciclabile n. 3 si sviluppa quasi interamente lungo Via Sesto, fino al confine comunale, e comprende anche alcuni collegamenti secondari da completare che la intersecano con le piste n. 2 e 4. Vi sono comunque diverse soluzioni allo studio. Alcuni tratti sono già realizzati, altri sono in fase di studio, in quanto bisogna vagliare diverse possibili soluzioni per trovare il percorso più adeguato.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti