Ultim'ora
Commenta

Sicurezza e Polizia Locale,
ordine del giorno
del Movimento 5 Stelle

Dopo che l’emendamento al Bilancio Previsionale 2016/2018 presentato venerdì scorso dal M5S, in cui si richiedeva alla Giunta di destinare parte del Fondo che si va a costituire con le contravvenzioni per l’acquisto di presidi di sicurezza per gli agenti della Polizia Locale, è stato respinto, arriva ora un’ordine del giorno in consiglio comunale. “I revisori dei conti hanno respinto la nostra richiesta, in quanto non era chiaro ove dovessero essere presi gli stanziamenti per giustificare tale spesa” spiega la consigliera pentastellata Lucia Lanfredi.

Per superare il problema, il Movimento ha presentato un documento “che verrà discusso e votato lunedì prossimo dal Consiglio Comunale che è già stato convocato alle ore 10 per la discussione del Bilancio Previsionale 2016/18”. Nelle premesse dell’ O.d.g. si fa presente “che la Polizia Locale è sempre più spesso chiamata ad intervenire in presenza di reati microcriminali, che hanno anche portato a far pensare ad un aumento della delinquenza locale, ma anche per presidiare situazioni di estrema criticità come ad esempio nei casi di interventi per trattamenti sanitari obbligatori”. Preso atto “che gli operatori del comando P.L . non hanno attualmente in dotazione presidi, chiediamo  al sindaco e alla Giunta di valutare l’opportunità di destinare parte dei Fondi ricavati dalle elevazioni di sanzioni stradali per acquisto degli equipaggiamenti adatti a salvaguardare la sicurezza degli agenti, come da art 208 comma 4 lettera b) e comma 5 bis.

Il movimento auspica pertanto “l’acquisto, per un importo pari a euro 7.000/8.000, di caschi e corsetti anti taglio di buona qualità, specialmente per i Tso di competenza esclusiva della Polizia Locale nel capoluogo. Come contropartita, considerato che le entrate dovute a sanzioni per violazione del codice della strada non vincolate risultano nel Bilancio di Previsione 2016/18 per un importo pari a euro 1.500.000, e che la Giunta avrebbe destinato 545.000 euro per la segnaletica stradale, si sottragga da tale voce l’ importo necessario per gli acquisti sopra descritti”.

© Riproduzione riservata
Commenti