Cronaca
Commenta

Summit sindaci Lombardia Orientale. Galimberti: 'Incontreremo AD Trenitalia'

Il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti ha incontrato a Brescia, nella sede del comune di piazza della Loggia, gli altri tre sindaci della Lombardia Orientale, Giorgio Gori, di Bergamo, Mattia Palazzi, di Mantova e il padrone di casa, il bresciano Emilio del Bono.

Il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti ha incontrato a Brescia, nella sede del comune di piazza della Loggia, gli altri tre sindaci della Lombardia Orientale, Giorgio Gori, di Bergamo, Mattia Palazzi, di Mantova e il padrone di casa, il bresciano Emilio del Bono. Tanti i temi in agenda per i quattro sindaci che dimostrano sinergia e affiatamento e che, unitamente, portano avanti idee e ideologie di oltre tre milioni di abitanti della Lombardia. “Ci sono delle novità sull’innovazione della pubblica amministrazione”, ha detto Galimberti, “con delle possibilità di sinergie importanti in termini di acquisti condivisi e comuni che potranno determinare dei risparmi. Non solo questo, ma anche una formazione del personale in comune”. Passa il concetto dunque che non questi appuntamenti mensili non si stiano incontrando solo quattro sindaci, ma quattro macchine amministrative pronte ad essere snellite. Si è parlato poi delle prospettive della futura area vasta: “Insieme avremo ulteriori e futuri incontri con Regione e Governo, ma prima le aree vaste e le riforme costituzionali devono essere riempite di idee e contenuti”, ha precisato il sindaco di Cremona, che ha ricordato che uno di questi potrebbe essere il progetto Erg, European Region of Gastronomy, che vede Cremona, Bergamo, Mantova e Brescia insieme come Regione Europea della Gastronomia nel 2017. Infine un annuncio importante che riguarda il trasporto ferroviario: “Incontreremo insieme l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Renato Mazzoncini per sottoporgli i problemi dei territori e per valorizzarli”. “E’ aperta anche l’interlocuzione con il Ministro”, ha aggiunto Galimberti, che ha concluso: “gli investimenti sulle ferrovie, anche sulla Cremona Brescia, siano importanti e necessari. Io penso che ci sia un terreno fertile”. Gli ha fatto eco Giorgio Gori, sindaco di Bergamo: “Cercheremo di sottoporre a Mazzoncini le istanze e le necessità di miglioramento del servizio su tutto il territorio della Lombardia Orientale: un’area come quella che noi rappresentiamo movimenta ogni giorno centinaia di migliaia di persone e un miglioramento del trasporto su ferro consentirebbe di ridurre la mobilità su gomma con ovvi e conseguenti benefici, sia in termini di traffico, ma soprattutto di sostenibilità ambientale”.

Federica Bandirali

© Riproduzione riservata
Commenti