Commenta

Con la scherma e la danza
di Piera Principe si chiude
Diversamente Uguali

foto Sessa

Si è conclusa la parte sportiva di Diversamente Uguali con la ventiseiesima disciplina sportiva, la scherma.
Presso i giardini pubblici di Piazza Roma, l’ASD Club Scherma Cremona, presieduta da Paola Taino e con gli istruttori nazionali Monticelli e Bedani, ha organizzato un’interessantissima esibizione di scherma, dando la possibilità alle numerose persone presenti di poter provare.
Come esempio di integrazione sportiva atleti normodotati hanno incrociato i ferri con quelli in carrozzina ed è stato sport vero.
Presenti anche numerose famiglie con molti piccoli che si sono avvicinati, per l’occasione, a questa disciplina sportiva.
L’Assessore del Comune di Cremona, Mauro Platé, ha fatto gli onori di casa.

La manifestazione termina questa sera all’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino, dove, in collaborazione con la Banca Popolare di Cremona, alle ore 21,00, si terrà la performance della danzatrice cremonese Piera Principe, accompagnata al contrabbasso da Michele Anelli.

Questa ottava edizione di Diversamente Uguali è destinata a restare negli annali e ricordata come una delle più belle e meglio riuscite, grazie alla collaborazione e al sostegno di tante realtà, che credono a queste iniziative come veicolo di promozione e per sottolineare i diritti delle persone con disabilità a condurre una vita normale.

scherma2

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti