Commenta

Truffava anziani fingendosi
finanziere. Nei guai
49enne di Offanengo

Si era finto finanziere, ma è stato scoperto e denunciato dalla vera guardia di finanza. Nei guai è finito un truffatore seriale: F.M., 49 anni, residente ad Offanengo.

Si fingeva finanziere per truffare gli anziani, ma è stato scoperto e denunciato dalla vera guardia di finanza. Nei guai è finito F.M., 49 anni, residente ad Offanengo. Tutto è cominciato alla fine di gennaio, quando un italiano di 83 anni si è rivolto alla finanza di Brescia per sporgere denuncia. L’uomo ha segnalato di essere stato avvicinato a Brescia da un sedicente finanziere che gli ha mostrato una placca dorata con la scritta ‘guardia di finanza’ e gli ha contestato una violazione al codice della strada. Per quell’infrazione, l’anziano avrebbe dovuto pagare, in contanti, una multa di 280 euro. E così ha fatto: dopo aver prelevato da un bancomat 300 euro, la vittima ha consegnato la somma al finto finanziere. Poi però sono arrivati i dubbi, e l’uomo ha pensato bene di rivolgersi al comando di Brescia. Da subito da parte della procura è partita una denuncia contro ignoti per i reati di truffa, usurpazione di funzioni pubbliche e possesso di segni distintivi contraffatti. Successivamente, nel mese di marzo, un altro cittadino italiano ha sporto denuncia per un episodio analogo avvenuto a Torbole Casaglia, sempre in provincia di Brescia. Per lui la multa era di 400 euro, denaro anche in questo caso ritirato al bancomat e consegnato al truffatore. Alla fine le indagini dei finanzieri hanno portato all’identificazione dell’autore dei raggiri, un truffatore seriale che avrebbe preso di mira anche altri anziani. Nell’auto del cremasco, i militari hanno trovato la placca contraffatta con i segni distintivi del Corpo e il falso tesserino di riconoscimento. Le accuse contestate: truffa aggravata e possesso di segni distintivi contraffatti.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti