Ultim'ora
Un commento

Bilancio ambientale,
Comune: 'Bene verde,
mobilità, acqua e rifiuti'

Approdati per la presentazione in Commissione Ambiente, presieduta in via straordinaria da Giovanni Gagliardi (per le assenze sia della presidente Francesca Pontiggia che del vice presidente Andrea Sozzi) il primo Bilancio Ambientale consuntivo 2015 e il Bilancio Ambientale preventivo 2016.
Il Bilancio ambientale è caratterizzato da 8 macroaree: Verde urbano e sistemi naturali; Mobilità sostenibile; Sviluppo urbano sostenibile; Acque; Rifiuti; Energia ed emissioni che possono alterare il clima; Informazione, educazione e partecipazione; Ambiente e salute, gestione ambientale e acquisti verdi, fauna urbana.

Sono ben 33 i parametri che misurano le azioni adottate dall’Amministrazione nell’ambito dell’attività di programmazione delle politiche di sviluppo della città, dando la possibilità di comprendere meglio la realtà ambientale del territorio comunale, i risultati conseguiti con le azioni messe in campo e gli obiettivi futuri.  “Continuare a rendere conto delle azioni intraprese in tanti settori, andare verso la sostenibilità e migliorarsi sempre di più – ha sottolineato l’assessore all’Ambiente e alla Mobilità Alessia Manfredini presentando il documento ai Consiglieri –  Il Bilancio consuntivo 2015 restituisce una fotografia concreta delle attività messe in campo dall’Amministrazione e dei progetti che sono maturati e portati a termine”.

L’andamento rispetto al 2014 è espresso attraverso “faccine”. “Positive per il verde urbano e i sistemi naturali, considerato l’incremento dei metri quadrati disponibili e le nuove aree pubbliche” evidenzia l’amministrazione. “Anche per la Mobilità Sostenibile il trend è positivo grazie all’attuazione del nuovo piano della sosta del centro storico nel 2015 che ha portato alla realizzazione di nuove aree pedonali (largo Boccacino e corso Mazzini), la redazione del Biciplan con l’individuazione di 18 itinerari, la stesura dei primi progetti e la conseguente richiesta di finanziamento”.

Segnale importante sul fronte dell’acqua, “dove viene registrata una diminuzione del consumo idrico pro capite totale, che evidenzia la maggiore attenzione all’utilizzo di questo bene primario”.

Novità significative sul fronte dei rifiuti. “Con l’estensione della raccolta differenziata porta a porta, che in soli 6 mesi di avvio del progetto ha già determinato una netta diminuzione di produzione di rifiuti pro capite, fa registrare un deciso aumento di raccolta differenziata e una diminuzione di quantità smaltita al termovalorizzatore” spiega ancora la nota del Comune. “Altro segnale positivo viene dall’aumento dei progetti legati alla partecipazione, informazione ed educazione nelle scuole, progetti didattici concordati con i dirigenti scolastici in tema di sostenibilità ambientale”.

Per quanto riguarda il bilancio preventivo 2016, per tutte le aree monitorate sono previste delle attività. “Numerose azioni sono legate al sistema verde e sistema naturali, come l’ampliamento del Parco Locale di Interesse Sovracomunale (Plis) del Po e del Morbasco con l’ingresso di altri comuni, l’acquisizione di un nuovo polmone verde, l’ex polveriera di via Milano, la realizzazione del Bosco dei nati e il Giardino dei profumi. Infine il piano straordinario di piantumazione e cura del verde con la messa a dimora degli alberi mancanti nei viali alberati, con la contestuale rimozione delle ceppaie, la realizzazione di nuove aree per lo sgambamento dei cani, la riqualificazione delle panchine nei parchi e la realizzazione di nuove aree giochi”.

Sulla mobilità prevista l’approvazione delle linee guida Piano Urbano della Mobilità Sostenibile,  progetti legati alla mobilità nei quartieri, oltre alla posa di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici e il potenziamento dei servizi di bike sharing.

Continuano le azioni rivolte alla riduzione dei rifiuti ed al consolidamento del risultato ottenuto, l’avvio delle azioni previste nel bando europeo Horizon 2020 di cui Cremona è capofila, l’avvio del centro di riuso e le azioni sul piano industriale A2A/LGH in un’ ottica di economia circolare.
Attenzione anche sull’energia ed emissioni climalteranti con l’implementazione dell’efficienza energetica negli edifici pubblici e privati, oltre che alle procedure concorsuali in tema di illuminazione pubblica.

Sul capitolo Ambiente Salute, gestione ambientale e acquisti verdi, attenzione sarà posta alla buone pratiche legate al benessere degli animali, con la gara per la gestione del canile, la realizzazione di altri corsi per il patentino, e realizzazione di nuove aree per i cani. Continuerà l’azione di trasparenza con le attività degli osservatori e il rafforzamento delle relazioni con l’Ats, nell’ambito della Rete delle Città Sane.

“Queste sono solo alcuni degli obiettivi previsti nel 2016 che l’Amministrazione intende realizzare, un segnale concreto della volontà di consolidare e proseguire le azioni verso una decisa svolta in tema di sostenibilità” evidenzia il Comune. Dopo questa presentazione i due documenti ritorneranno in Commissione per la loro approvazione prima di essere portati all’attenzione del Consiglio comunale nel mese di luglio.

© Riproduzione riservata
Commenti