Commenta

Sabato a Porta Mosa
il concerto-evento benefico
'Il Viaggio del Barbagallo'

La presentazione dell'iniziativa a SpazioComune

Si avvicina l’appuntamento con “Il Viaggio del Barbagallo”, il concerto-evento che si svolgerà sabato 16 luglio 2016, dalle 18, nel parco di Porta Mosa. Una serata dedicata a Matteo Denti, cremonese scomparso prematuramente all’età di 31 anni lo scorso 1° dicembre 2015, improvvisamente colpito da setticemia da meningococco.

“Presso il Reparto Infettivi dell’Ospedale Maggiore di Cremona ho avuto modo di incontrare persone di grandissima umanità”, racconta l’organizzatrice Daniela Zigliani, che di Matteo Denti era compagna. “Al primario ho fatto innumerevoli domande in merito a questo batterio, alcune delle quali senza risposta, perché la scienza, a tutt’oggi, non è in grado di fornire spiegazioni tangibili e dimostrate. A tal proposito, assieme agli amici di Matteo, mi sono sentita in dovere di fare qualcosa, perché nessuno merita di andarsene così giovane, in quel modo e soprattutto senza spiegazioni. Per questo l’incasso dell’iniziativa sarà interamente devoluto al Reparto Infettivi dell’Ospedale, perché la ricerca possa progredire, anche attraverso l’acquisto di strumentazione sempre più all’avanguardia, per impedire altro dolore”.

L’ingresso all’evento sarà a offerta libera a partire dalle 18. L’aperitivo sarà accompagnato dall’esibizione di Febbo’s Hip Hop Labs fino alle 19, quando saliranno sul palco gli oceani Priscilla Wood con il loro alternative rock. Alle 20:00 si terrà una conferenza a cura della dottoressa Chiara Fornabaio, del personale medico del Reparto Infettivi dell’Ospedale di Cremona, allo scopo di fornire informazioni sul batterio del meningococco (di cui negli ultimi mesi si sta parlando, purtroppo, alla luce di alcuni nuovi casi rilevati anche in Toscana).

Dalle 20,30 ancora spazio alla musica dal vivo, grande passione di Matteo, con il rock d’autore dei cremonesi Valéry Larbaud e il pop dei fratelli, anch’essi cremonesi, La Scapigliatura. Headliner della serata saranno i marchigiani Soviet Soviet, alternative band con influenze post punk, gothic e new wave. Dopo i concerti, si ballerà con i dj set di Deejay Dave, Demogroove e Giorgio G.

L’iniziativa vede la collaborazione del Circolo Arcipelago e dell’Associazione Gli Amici di Robi. Sempre disponibili le aree ristoro, curata dallaCompagnia delle Griglie, e bevande. Sono previste anche un’area per piccoli e piccolissimi, a cura di Arci Kids, e una dedicata allo shiatsu e alla cura del sé con la counselor Paola Azzoni, che interverrà brevemente a nome dell’Associazione cremonese Confine. Non mancherà uno spazio dedicato ai graffiti, con giovani writer che dipingeranno con il coordinamento di Giorgio Coppiardi. Tra gli stand associativi, anche quello di AISE, Associazione Italiana Operatori di Somatic Experiencing, un approccio psicofisiologico per la prevenzione e il trattamento dei traumi.

Sarà inoltre allestita una mostra con fotografie scattate da Matteo Denti durante i suoi viaggi così come in momenti quotidiani. “Vorremmo che le persone, tramite le fotografie di Matteo, potessero vedere la realtà osservata con i suoi occhi con la curiosità e creatività che lo contraddistinguevano. Il vuoto che questa meravigliosa persona ha lasciato in noi è incolmabile, ma, spinti dall’amore incondizionato che lui ha saputo donarci, abbiamo deciso di organizzare questa serata per ricordare la sua vita attraverso ciò che lui amava di più: la musica”, conclude Daniela, invitando tutte e tutti a partecipare. Gli aggiornamenti si possono seguire sull’evento Facebook.

© Riproduzione riservata
Commenti